lastradamaestra

mangiare, fiorire, ridere, fotografare


2 commenti

Crostata brioche alle pesche e mirtilli


Crostatabrioche-copertina

Per la brioche:

300 g di farina manitoba

120 gr  di acqua tiepida

60 gr di burro morbido

30 gr di zucchero

30 gr di miele

15 gr di lievito di birra

1 uovo intero

4 gr di sale

cannella qb

Per la decorazione alla frutta
  • 20 gr di mandorle tritate
  • 2o gr di nocciole tostate e tritate
  • 5 pesche gialle
  • 50 gr di mirtilli
  • 1 tuorlo
 
PREPARAZIONE
  1. Mescolate il lievito con 50 gr d’acqua tiepida e 25 gr di farina. Lasciate fermentare il composto per una ventina di minuti.
  2. In una ciotola, mescolate il resto di farina con lo zucchero, la cannella, il sale e il miele. Versate dunque il  lievito fermentato con acqua e farina. Lavorate il tutto con l’impastatrice e versate a poco a poco il resto dell’acqua.
  3. Incorporate l’uovo e lavorate finché la pasta non diventa elastica e si stacca dalla pareti. Aggiungete il burro e lavorate di nuovo finché l’impasto non diventa omogeneo.Risulterà molle, ma non preoccupatevi.
  4. Formate una palla, coprite il recipiente di pellicola o con un panno umido e lasciate lievitare almeno un’ora o per lo meno fino al raddoppio.
  5. Rovesciate l’impasto su un piano di lavoro infarinato. Schiacciate con le mani per eliminare l’aria e formate un rettangolo che dovrà lievitare ancora per 30 minuti.
  6. Stendete l’impasto con il mattarello e formate un disco di 28 cm di diametro. Disponete l’impasto in una teglia rivestita di carta forno.
  7. Lavate i mirtilli e le pesche e tagliate quest’ultime a fettine.
  8. Disponete la frutta affettata sull’impasto già sistemato nella teglia, aggiungendo mandorle e nocciole tritate
  9. Fate riposare 10 minuti e poi spennellare con il tuorlo.
  10. Cuocete la crostata brioche per circa 20-25 minuti.

CROSTATABRIOCHE

Annunci


7 commenti

Cheesecake ai frutti rossi

CHEESECAKE ai frutti rossi

Quando ho visto la decorazione di questa cheesecake su Pinterest potevo forse resistere dal non replicarla?

Giammai! E’ colorata, d’effetto, semplice e gustosissima! Provatela!

INGREDIENTI

Per la base
• 100 g di biscotti secchi
• 100 g di biscotti al burro
• 65 g di burro fuso + 50 gr di zucchero di canna grezzo
Per la farcia
• 300 g di ricotta fresca di latte vaccino, pecora o misto
• 130 g di formaggio fresco tipo Philadelphia
• 90 g di zucchero
• 50 g di yogurt bianco intero
• 1 uovo intero
• 1 tuorlo

Per la guarnizione
• 1 vaschetta di lamponi
• 1 vaschetta di fragole
• 1 vaschetta di mirtilli

PREPARAZIONE

  • Preparate la base frullando nel mixer i biscotti e aggiungendovi il burro fuso. Mescolate bene e disponete il tutto in uno stampo a cerniera da 18 o 20 cm di diametro. Disponete lo stampo in frigo per almeno un’ora.
  • Mescolate la ricotta, lo yogurt, il formaggio fresco e lo zucchero. Poi aggiungete le uova. Formate una crema ben amalgamata e verstaela nella base di biscotti precedentemente preparata.
  • Infornate a 150° per circa 35-40 minuti. La crema deve cuocersi ma non colorarsi troppo.
  • Lasciate la torta nel forno e fatela raffreddare lentamente: questo è il segreto! Un liungo raffreddamento!
  • Quando sarà ben fredda mettetela in frigo per almeno due ore.
  • Guarnite la cheesecake con la frutta prescelta , ovviamente ben lavata!
  • Sevirtela subito dopo averla decorata!!!

Postilla Questo dolce può essere preparato molto in anticipo, addirittura il giorno prima.


2 commenti

Ricordi d’estate: crostata di pasta lievitata con pesche e amarene.

CROSTATA DI PASTA LIEVITATA ALLE PESCHE E AMARENE

Quella che vi propongo oggi è una ricetta del riciclo che ha allietato una tiepida sera di dello scorso giugno. Si tratta di una torta che ha come base della pasta lievitata per pane/pizza con lievito madre che avevo in eccesso e che ho condito a mio piacere!

INGREDIENTI

pasta lievitata della pizza (meglio se con lievito madre)

pesche/albicocche ben mature (io avevo le pesche)

amarene

zucchero di canna

1 tuorlo

PREPARAZIONE

  1. Stendete su di una teglia rotonda la pasta lievitata e lasciatela riposare per 1-2h.
  2. Lavate la frutta. Affettate a fettine sottili le pesche e disponetele sulla superficie della pasta. Disponete anche le amarene.
  3. Spennellate con il tuorlo la frutta poi spolverizzate dello zucchero di canna su tutta la superficie.
  4. Fate riposare ancora per 1-2h (a seconda del tempo che avete a disposizione).
  5. Infornate a 180° per mezzora.
  6. Fate raffreddare (è essenziale!) e gustate in compagnia!!!

Postilla

Questa torta può essere preparata con mele o pere, cannella e zenzero.


5 commenti

Torta alle albicocche

TORTA ALLE ALBICOCCHE-DSC_0142

Frutto votato alla conservazione, orientale d’origine, chiamato dai Romani mela armena, l’albicocca è il pomo che conquista il nostro palato in questo caldo periodo dell’anno fino alla fine di luglio circa. I modi per gustarla sono senza dubbio innumerevoli potete metterla sotto sciroppo o in gelatina, oppure seccarla in casa, prepararvi dei dissetanti succhi o, infine, un liquore con i noccioli tipico della Romagna (regione regina nella produzione di questo gustoso frutto). Classicamente il suo sapore viene imprigionato nella confettura, come ho avuto modo di raccontarvi tempo fa! Tuttavia, questa veloce e semi-dietetica torta mi ha letteralmnete conquistata  prima ancora di realizzarla. Richiede pochissimo tempo di realizzazione ed è ideale per una colazione d’estate in giardino. Le albiccocche poi sprigionano tutto il loro intenso profumo e la loro nota acidula che ben contrasta con lo zucchero a velo che la ricopre. Una leccornia tutta da provare!!!

 

INGREDIENTI

200 gr di farina 00

50 gr di fecola di patate

200 gr di zucchero semolato (o di canna se volete un effetto finale più rustico)

1 vasetto di yogurt bianco intero bio

3 uova

5 albicocche mature (ma ancora sode)

1 bustina di lievito per torte

1 pizzico di bicarbonato

zucchero a velo per guarnire

PREPARAZIONE

  1. Montate le uova con lo zucchero e lo yogurt utilizzando delle fruste elettriche.
  2. Trasferite il composto in una ciotola in cui metteremo gli ingredienti secchi.
  3. Aggiungete la farina, la fecola, il lievito e il bicarbonato ben setacciati e amalgamate bene.
  4. Lavate e tagliate le albicocche a cubetti e accorpatele al composto ottenuto in precedenza.
  5. Disponete l’impasto in unategli rotonda da 28cm di diametro.
  6. Cuocete a 180° per 35 minuti poi abbassate il forno a 165° per gli ultimi 5-7 minuti di cottura.
  7. Lasciate raffreddare su di una gratella e cospargetela di zucchero a velo.

 

TORTA ALBICOCCHE-FETTA-DSC_0144

POSTILLA Con questa modalità, come vedete dalle immagini, le albicocche tenderanno a posizionarsi in basso, dove l’impasto risulterà meno cotto (cosa che personalmente adoro :-D). In alternativa, per ottenere un risultato più omogeneo potete infarinarle leggermente e posizionare sull’impasto dopo averlo già messo nella teglia. Oppure potete tagliarle a cubetti veramente piccoli che, mescolati all’impasto, si scioglieranno quasi del tutto!

Io personalmente la adoro così!!!


11 commenti

Tempo di marmellate!!!

DSC_0849Sono giorni frenetici questi, per vari motivi che non vi sto ad elencare. Tuttavia nel frutteto si gode di una vista magnifica: ciliegie, albicocche, mirtilli (ve ne parlavo qualche tempo fa) e le prime pesche stanno maturando lentamente. E allora perché non farne scorpacciate e gustose marmellate?

La marmellata di mirtilli devo ancora sperimentarla e visto che ne ho una discreta quantità che sta maturando in giardino spero di potervene dare presto notizia! In caso contrario questi deliziosi fruttini si possono sempre abbinare a gustosi frollini , ad una invitante torta per la colazione, oppure, perché no? arricchire dei dolci muffin per le merende dei vostri bambini!!! Insomma: sbizzarritevi!

La marmellata di albicocche, invece, è senza dubbio la mia preferita! Lo scorso autunno ve ne avevo parlato ampiamente. Date una sbirciatina al mio post sull’argomento!

La marmellata di ciliegie, invece, è un’altra di quelle golosità tutte da provare! Se avete l’occasione di coglierne di fresche e succose dall’albero mi raccomando non mangiatele tutte poiché, oltre a rischiare un forte mal di pancia, non potrete conservarne il sapore in preziosi vasetti come ho fatto io l’anno scorso. Ricordate?

E cosa farne dei tanti nocciolini scartati per farne la marmellata? Non buttateli: fatene delle bouillottes! Borsette da scaldare nel microonde o sul termosifone che daranno sollievo al vostro mal di pancia! Oppure saranno dei sostituti delle classiche borse dell’acqua calda! Io da quando ne ho sentito parlare sul sito de Lacasanellaprateria non ne ho più potuto farne a meno! Ne ho di due misure (come potete vedere dalla foto): una grande e due piccole. Mia sorella, abile nel cucito, mi ha preparato i sacchetti. Ma ora vi spiego passo passo come le ho fatte!

Come fare le bouillottes

BOUILLOTTES

Occorrente

Nòccioli di ciliegie

Fiori secchi di lavanda

Sacchetti in cotone naturale di varie misure (a seconda dei vostri gusti)

Procedimento

  1. Dopo una bella scorpacciata di ciliegie, molto semplicemente, mettete da parte tutti i nòccioli. Dopo averli lavati accuratamente metteteli a bollire per circa un quarto d’ora in acqua bollente. Fateli asciugare ed eliminate gli eventuali residui di polpa.
  2. Cucite (o fatevi cucire) un sacchettino in cotone naturale su tre lati.
  3. Inserite i nòccioli e i fiori secchi di lavanda.
  4. Cucite l’ultimo lato facendo la piega dall’interno….et voilà!!!

I bambini (e non solo) apprezzeranno moltissimo!


2 commenti

Torta aromatica al formaggio

TORTA aromatica AL FORMAGGIO-BIS

Era da molto, molto, tempo che non mi dedicavo alla preparazione di una torta al formaggio. E siccome ho aperto il blog anche (ma non solo) per avere memoria del mio percorso culinario sono andata a cercare l’ultimo esperimento simile e risaliva a ben sei mesi fa! No, no, no. Non ci siamo. Non è da me!!! Troppo tempo è trascorso: è giunta l’ora ormai di ritentar!!!

Non appena partorita l’idea di preparare la torta al formaggio, l’erba cipollina e il finocchietto fresco che stanno sul pianerottolo di casa mia, mi hanno letteralmente fatto l’occhiolino!!! Perché non aggiungerle?

Per il resto il procedimento è semplice: basta usare i vasetti di yogurt come dosatori e les jeux sont faits!!! Provatela e non resisterete!!!

INGREDIENTI

1 vasetto di yogurt bianco naturale

1,5 hg di Parmigiano Reggiano grattugiato

2 uova

1/2 vasetto di olio evo

3 vasetti di farina

1 bustina di lievito per torte salate

erba cipollina fresca qb

finocchietto fresco qb

sale qb

PREPARAZIONE

  1. Unite lievito e farina in una ciotola.
  2. Sbattete le uova con fruste elettriche finché non formeranno un composto spumoso.
  3. Aggiungete lo yogurt, il formaggio, l’olio, il sale, l’erba cipollina e il finocchietto fresco affettati finemente.
  4. Unite il composto umido alla farina e al lievito precedentemente mescolati. Mescolate ben bene.
  5. Versate il composto in uno stampo da plumcake (o anche rotondo 21 cm di diametro) e livellate.
  6. Cuocete a 170° per 40 minuti in forno statico.

TORTA AL FORMAGGIO-BIS

Buono. Buono. Buonissimo!!!


Lascia un commento

La settimana dei déjà vu

Sì, potrei chiamarla proprio così questa settimana santa appena trascorsa, durante la quale ho ri-cucinato piatti, sia dolci che salati, che ho amato molto negli ultimi mesi e di cui sentivo il bisogno. Eccoli a voi!

CARCIOFI ALLA GIUDìA CARCIOFI ALLA GIUDìA-fronte

Beh…a questi splendidi carciofi non si resiste, ve l’avevo già detto ,no?

Poi è stato il turno delle focaccine integrali allo yogurt, soffici e profumate al punto giusto, una vera goduria! In versione vigilia con formaggio al posto del prosciutto cotto!

Focaccine allo yogurt integrali

Infine è toccato alla torta di grano saraceno…che mi ha ricordato tanto le mie montagne!!! L’ho semplicemente fatta più piccola dimezzando le dosi e utulizzando uno stampo a cerniera di 21cm di diametro! Slurp!!!

DSC_1200