lastradamaestra

mangiare, fiorire, ridere, fotografare


1 Commento

Liberiamo una ricetta: Spezzatino di vitella in bianco

SPEZZATINO IN BIANCO

Anche quest’anno non volevo mancare! Dopo il gustoso e rassicurante rösti dello scorso anno ho deciso di dedicarmi ad un secondo piatto della tradizione, semplice e gustoso, per partecipare all’iniziativa Liberiamo una ricetta promossa dal portale di Mammafelice!

Si tratta di un piatto della tradizione italiana che preparo periodicamente nel periodo invernale per tutta la famiglia. L’unica cosa di cui dovete disporre è del tempo, poiché la cottura lunga è strettamente necessaria. Utilizzare la vitella, rispetto al vitellone, vi avvantaggerà nei tempi di cottura, tuttavia è pur sempre opportuno calcolare almeno un’ora e mezza per ottenere il piatto finito. 

INGREDIENTI

500 gr di spezzatino di vitella

1 costola di sedano

1 carota

1/2 cipolla bianca

1/2 bicchiere di vino bianco

farina qb

un limone bio

rosmarino fresco o secco tritato finemente

olio evo

sale e pepe qb

PREPARAZIONE

  1. Preparate il battuto di sedano carota e cipolla. Tagliate la scorza di limone in listarelle sottili. Aggiungete il rosmarino tritato.
  2. Infarinate i bocconcini di spezzatino con molta cura utilizzando una ciotola capiente.
  3. Fate scaldare in una padella antiaderente dell’olio evo e buttateci il soffritto con le scorzette di limone.
  4. Dopo un paio di minuti aggiungete i bocconcini infarinati e fateli rosolare a fuoco vivo.
    SEPZZATINO IN BIANCO IN COTTURA
  5. Sfumate con 1/2 bicchiere di vino bianco e abbassate la fiamma.SPEZZATINO ROSOLATO
  6. Fate cuocere a fuoco lento per un’ora. Aggiungete qualche cucchiaio d’acqua se dovessero asciugarsi troppo sia la carne sia il battuto di verdure. Assaggiate sempre la carne che a fine cottura deve risultare morbidissima.

Buon appetito!!!

“Le storie sono per chi le ascolta, le ricette per chi le mangia. Questa ricetta la regalo a chi legge. Non è di mia proprietà, è solo parte della mia quotidianità: per questo la lascio liberamente andare per il web”.

Annunci


2 commenti

Biscotti semplici e veloci

PicMonkey Collage-esse(re) dolciQuando il tempo stringe e si sono esaurite le scorte di dolci prelibatezze in dispensa è giunto il momento di dedicarsi alla preparazione di questi deliziosi biscotti che ricordano, in tutto e per tutto, quelli del bar! Mia mamma ha detto che sono venuti anche meglio! E detto da lei è un gran complimento, di quelli che restano!

Unica accortezza è avere un robot da cucina ( o meglio una planetaria) che impasti con vigore il burro con lo zucchero a velo poiché devono essere letteralmente montati! A mano è praticamente impossibile!

INGREDIENTI

250 gr di farina

90 gr zucchero a velo 

15 gr di fecola

150 gr di burro ammorbidito

2 tuorli

PER LA DECORAZIONE

50 gr di cioccolato fondente sciolto a bagnomaria

PREPARAZIONE

  1. Lavorate bene con lo sbattitore elettrico il burro ammorbidito e lo zucchero a velo fino ad ottenere un composto liscio e leggermente spumoso.
  2. Aggiungete i tuorli d’uovo e continuate a sbattere il composto.
  3. Unite la farina e la fecola setacciate e formate un composto ben amalgamato e ben omogeneo. 
  4. Ponete il composto in un sac à poche e utilizzate un beccuccio rotondo o  a stella. Con delicatezza formate delle “S” direttamente sulla teglia foderata di carta da forno.
  5. Cuocete per 13-15 minuti a 180°.
  6. Sciogliete a bagnomaria la cioccolata fondente e intingete parte delle “S”.
  7. Disponetele su di una gratella per farle raffreddare!
  8. Si conservano in un barattolo di latta per circa 5 giorni.


2 commenti

Fusilli artigianali con le cime di rapa

FUSILLI CON LE CIME DI RAPA

Eccomi di ritorno con una ricetta della tradizione con la quale mi sono cimentata per la prima volta. Nel novembre scorso ho visitato Eataly e ne sono tornata a casa con un carrello colmo di prelibatezze, tra cui i fusilli con semola di grano duro trafilati a mano che ho utilizzato quest’oggi. Very, very good è tutto quello che posso dire!!! Per i puristi forse non sarà la ricetta perfetta (visto che mancano le orecchiette) tuttavia mi ritengo soddisfatta! Il gusto finale non è risultato molto sapido poiché la dose di acciughe doveva essere maggiore ma per il timore di esagerare mi sono contenuta! Se voi gradite sapori più decisi non esitate a provare!

INGREDIENTI

250 gr di fusilli (cottura 15 min.)

500 gr di cime di rapa

3 acciughe sott’olio

misto per soffritto qb

peperoncino, pepe e sale qb

pangrattato qb

PREPARAZIONE

  1. Lavate accuratamente le cime di rapa, tagliando tutti i gambi.
  2. Mettete a cuocere la pasta e dopo i primi 5 minuti di cottura aggiungete le cime di rapa.
  3. Nel frattempo fate soffriggere il misto di carote, cipolle e sedano con l’aggiunta del peperoncino. Quando il tutto sarà appassito aggiungete le acciughe e fatele sciogliere bene. Quando fusilli e cime di rapa saranno cotti rovesciate il tutto in padella e fate saltare macinandovi del pepe e aggiungendo una manciata di pangrattato!

FUSILLI E CIME DI RAPA


10 commenti

Spitzbuben: biscotti dal sapore natalizio!

BISCOTTI NATALEE’ grazie allo splendido sito di mypaneburroemarmellata che ho scoperto il nome di questi biscotti che faccio periodicamente durante le feste natalizie! A dire il vero sono ottimi sempre, basta che fuori l’aria sia un po’ fresca e pungente e…. tac! Giunge il momento di prepararli!

La frolla è favolosa e l’accoppiata con la marmellata la rende veramente gustosa: da provare!

INGREDIENTI

  • 400 gr di farina
  • 180 gr di zucchero
  • 120 gr di burro
  • un cucchiaino di bicarbonato
  • 1 uovo
  • 1 tuorlo
  • un pizzico di sale
  • confettura di fragole

PREPARAZIONE

  1. Mettete la farina, lo zucchero, il sale, il bicarbonato e il burro a tagliato a tocchetti (freddo di frigorifero) nel robot da cucina con le lame inserite. Aggiungete le uova e avviate. quando si sarà formato una sorta di panetto toglietelo dal boccale e compattatelo a mano. Attenzione a non surriscaldarlo troppo!
  2. Fate riposare in frigorifero per circa mezzora.
  3. Dividete l’impasto in due parti e con l’aiuto del mattarello stendetelo fino ad ottenere uno stato molto sottile.
  4. Date la forma alle varie parti con gli stampini a stella e disponeteli in una teglia con carta da forno.
  5. Infornate a 180° per circa 12 minuti.
  6. Quando saranno ancora piuttosto biancastri sfornateli e farciteli con la marmellata. Devono essere ancora tiepidi, mi raccomando! 
  7. Spolverizzate con zucchero a velo.

See you soon!!!


4 commenti

Schiaccine allo zafferano

SCHIACCINE ALLO ZAFFERANOVisto che i bagordi sono pressoché terminati e il nostro organismo reclama insistentemente (almeno il mio) di essere lasciato leggero, quella che vi propongo oggi è una schiaccina leggera leggera, da mangiare magari con delle verdure ripassate in padella, tipo cicoria, spinaci o bietole e poco altro per mantenere ben chiaro l’obiettivo primario di questi giorni che  ovvero: DISINTOSSICARSI!!! (nonché attutire i sensi di colpa!).

La ricetta prevede come unico tempo di attesa quello necessario allo zafferano in pistilli di reidratarsi e rilasciare il suo aroma. Per il resto va cotta e mangiata! Facile no?

Un consiglio: lasciate davvero a bagno almeno 1/2h (meglio 1h) lo zafferano altrimenti farete come me: nella fretta e furia di prepararla ho ottenuto una schiaccina a chiazze!!!

INGREDIENTI

100 ml di acqua tiepida o di latte (che consiglio)

5 pistilli di zafferano

1/2 bustina di lievito istantaneo per torte salate

200 gr di farina (meglio regolarsi in base a quanta ne prende l’impasto)

1 cucchiaio di olio evo

1 pizzico di sale

PREPARAZIONE

  1. Mettete lo zafferano in ammollo nel latte per almeno 1/2 h ma ricordate che più ci sta e più sarà aromatizzata la vostra focaccina.
  2. Setacciate la farina con il lievito.
  3. Passato il tempo necessario unite al latte e allo zafferano la farina e il lievito.
  4. Impastate e aggiungete l’olio e il sale.
  5. L’impasto dovrà essere liscio e profumato.
  6. Prendetene una parte e stendetela con il mattarello con l’aiuto di due fogli di carta forno. Più verrà sottile più sarà croccante l’effetto finale.
  7. Scaldate una padella antiaderente e disponetevi la focaccia cuocendola qualche minuto su entrambi i lati!SCHIACCINA ALLO ZAFFERANO-PADELLA
  8. Servite accompagnata da verdure stufate, formaggio fuso e/o salumi vari!

Bon appétit!

Postilla Potete stenderne due strati sottilissimi e farcirli come preferite. Cotti in padella vi ricorderanno
 la piadina, cotti in forno con le verdure  e il formaggio all’interno assomiglieranno all’erbazzone reggiano!!!


10 commenti

Ben arrivato 2014… (della serie: arrivo in ritardo ma arrivo!)

WINTERFALLCausa problemi tecnici e malanni vari ho riacceso il mio computer solo ad anno nuovo iniziato. Il mio blog mi è mancato e mi sono mancate le piacevoli letture dei vostri post.

Sono ancora in tempo per farvi a tutti gli auguri per un felice anno nuovo! E per farvi una promessa: ritornerò presto con le mie ricette!

Un saluto festoso a tutti!