lastradamaestra

mangiare, fiorire, ridere, fotografare


2 commenti

Torta al formaggio con lievito madre

TORTA AL FORMAGGIO CON LIEVITO MADRE

Altra ricettuzza del periodo primaverile che mi manda letteralmente in brodo di giuggiole! La torta al formaggio! Tempo fa, avendo della pasta madre rinfrescata avanzata, ho pensato di poterne fare una golosa torta al formaggio e mi sono inventata questa ricetta di sana pianta modificando le numerose che si trovano sul web nei siti dei veri professionisti!

Degli stampini poi ne vogliamo parlare? Non sono adorabili? Nascono per il panettone ma sono piccoli, circa 12 cm di diametro, e danno subito un altro aspetto alla torta al formaggio! N’est-ce pas?

INGREDIENTI

200 gr di lievito madre
120 gr di farina manitoba
100 gr di farina 0
4 uova
5 cucchiai di olio evo
100 ml di acqua tiepida
8 gr di lievito di birra
150 gr di parmigiano grattugiato
80 gr di pecorino
1 cucchiaino di sale
1 cucchiaino di pepe
1 cucchiaino di zucchero

Operazione preliminare

Rinfrescare il lievito madre almeno due volte. Io l’avevo rinfrescato la sera prima e l’ho rinfrescato poi il mattino successivo facendolo lievitare per almeno tre ore (dalle 8:00 alle 11:00 circa).

PREPARAZIONE

  1. Sciogliete nell’acqua tiepida lo zucchero e il lievito di birra sbriciolato. Successivamente mettete il lievito madre in una ciotola e scioglietelo con la suddetta acqua mescolando delicatamente.
  2. Aggiungete gradualmente la farina e un uovo e impastate. Fate lo stesso per ogni uovo, aggiungete gradualmente la farina e impastate. Io l’ho fatto a mano, ma se avete la planetaria sarà molto più facile.
  3. A questo punto aggiungete sale, pepe, olio e formaggi e con tanta pazienza lavorate l’impasto a mano per almeno 20-30 minuti.
  4. Quando sarà ben amalgamato e compatto dategli la forma di una o più palle e ponetelo negli stampini.TORTA AL FORMAGGIO CON LIEVITO MADRE-LIEVITAZIONE
  5. Fate lievitare per circa 6-8 ore. Avrà all’incirca questo aspetto.
  6. TORTA AL FORMAGGIO CON LIEVITO MADRE-FINE LIEVITAZIONE
  7. Cuocete in forno statico per i primi 15 minuti a 220° poi abbassate la temperatura a 200° e cuocete per altri 30-40 minuti controllando sempre la cottura con uno stecchino!

 

Come il plum-cake salato si può accompagnare al gustoso capocollo al finocchietto tipico della Maremma e ai pecorini locali per un gustoso pic-nic all’aria aperta!!!

 

Annunci


5 commenti

Plum-cake salato agli asparagi

PLUMCAKE SALATO AGLI ASPARAGI

Malgrado la lunga assenza “dalle scene” la mia cucina è stata tutto un fermento nell’ultimo mese ed ho avuto modo di provare numerose e golose ricette! Eccone a voi una che ha conquistato i miei ospiti durante una cenetta pasquale!

Ottimo per accompagnare il capocollo e affiancare le mie uova sode farcite, ve lo consiglio anche in situazioni informali come un pic-nic sul prato o un week-end al mare!!!

INGREDIENTI

250 gr di farina 0

100 gr di parmigiano grattugiato

3 uova intere

un vasetto di yogurt bianco intero

30 gr di burro ammorbidito

50 gr di groviera tagliato a cubetti molto piccoli

1 bustina di lievito per torte salate

1 pizzico di zucchero

1 pizzico di sale

10-12 asparagi prelessati o al vapore


PREPARAZIONE

  1. Mettete nel robot da cucina le uova e il burro ammorbidito e montateli con l’aiuto delle fruste elettriche.
  2. Aggiungete lo yogurt e montate ancora il composto.
  3. In una ciotola setacciate la farina, il lievito in polvere per torte salate, il sale e lo zucchero.
  4. Prendere un’altra ciotola pulita e versateci il composto umido del robot da cucina.
  5. Gradualmente incorporate gli ingredienti secchi setacciati in precedenza: farina, lievito ecc.
  6. Aggiungete il parmigiano e il groviera tagliato a cubetti e mescolate ancora.
  7. Prendete uno stampo da plum-cake e iniziate a versarci il composto per 1/3 del totale.
  8. Disponetevi gli asparagi prelessati e versate il restante composto.
  9. Sulla sommità mettete altri asparagi e cospargete di abbondante parmigiano grattugiato.
  10. Cuocete in forno a 180° per circa 30-35 minuti.

 

Inebriante!!!

Un boccone tira l’altro!!!