lastradamaestra

mangiare, fiorire, ridere, fotografare


Lascia un commento

Pizzette wow! [con farina di ceci e latte di soia]

pizzette-farina-di-ceci

Che cosa dire di questa pizza?! E’ nata per caso, è senza pretese ma il gusto è decisamente quello giusto e la morbidezza c’è! Ideali per compleanni e serate tra amici o anche merende pomeridiane dei bambini, hanno un sapore un po’ diverso ma molto mediterraneo! Ve le consiglio caldamente!

INGREDIENTI

280 gr di farina 0

200 gr farina manitoba

120 gr di farina di ceci

25 gr di lievito di bira fresco

250 gr di latte di soia tiepida

1 cucchiaio di olio evo

1 cucchiaino di zucchero

4 gr di sale

PREPARAZIONE

  1. Sciogliete il lievito nel latte di soia tiepido aggiungendo 1 cucchiaino di zucchero e lasciate riposare per un quarto d’ora circa.
  2. Setacciate le tre farine e unitevi il latte col lievito sciolto in precedenza. Impastate [con l’aiuto dell’impastattrice o a mano] per circa un quarto d’ora, aggiungendo l’olio e per ultimo il sale.
  3. Fate lievitare per almeno un’ora, meglio due!
  4. Una volta terminata la lievitazione stendete la pasta e fate tanti dischi. Farcite i dischi con concentrato di pomodoro, sale, olio, mozzarella e basilico fresco tagliato a cubetti.
  5. Cuocete a 220° per circa un quarto d’ora.
  6. Fate intiepidire e degustate in compagnia!
Annunci


Lascia un commento

Pan di zucca

pandizucca

Con il ritorno dell’autunno è tornata anche l’esigenza di fermarsi, quando possibile, nella propria casa, di mettersi davanti alla scrivania, accendere il pc e dedicarsi a quelli che una volta erano i miei hobby, tra cui il blogging!

Torno pertanto alla ribalta (si fa per dire) con questo pane alla zucca, profumato, energizzante e veramente delizioso che ho preparato ispirandomi alle tante ricette presenti sul web ma che ho modificato a mio piacimento; cosa che non resisto dal fare ogniqualvolta mi metto in cucina.

Spero vi conquisti, spero che abbiate un capocollo al finocchietto da mangiarci assieme davanti al caminetto, con ottima compagnia, spero vi piaccia veramente!

INGREDIENTI

400 gr farina 0

100 gr farina manitoba

350 gr purea di zucca

1 cucchiaio di olio evo

6 gr di sale

2 gr di pepe macinato fresco

1 cucchiaino di curcuma

5 gr di lievito di birra essiccato

PREPARAZIONE

  1. Cuocete la zucca al forno a 200° per 20 minuti, tagliata a pezzi (io ho usato zucca butternut ma anche la zucca turbante cinese, ottime entrambe) e condita con olio evo, sale , rosmarino, peperoncino, paprika e pepe).
  2. Dopo la cottura frullate la zucca privata della scorza e otterrete la purea. Ne serviranno 350 grammi.
  3. Mescolate nella planetaria le farine setacciate, il lievito e infine la purea di zucca.
  4. Impastate per 5 minuti a velocità minima unendo gradualmente sale, pepe e un cucchiaino di curcuma.
  5. Continuate ad impastare per altri 5 minuti.
  6. Lasciate riposare e lievitare fino al raddoppio in una ciotola alta.
  7. Dopo circa 2h riprendete l’impasto e formate una pagnotta dalla forma rotonda che legherete con lo spago in modo tale da formare gli spicchi della zucca. Ponetela sulla teglia rivestita di carta forno. Spennellatela con l’olio  e lasciate lievitare un’altra ora.
  8. Infornate a forno statico la vostra zucca oramai lievitata a 200° per 10 minuti e poi continuate la cottura per altri 20 minuti circa a 180°.
  9. Sfornate e fate raffreddare!

Buon appetito!


Lascia un commento

Girelle bietola e scamorza

girelle bietola e scamorza

Il sole splendente di febbraio già preannuncia quello primaverile, che vedremo brillare tra un mese o poco più, e il solo pensiero che si stia avvicinando la primavera mi fa venire in mente un’attività che adoro: fare pic-nic e scampagnate. Queste girelle sono la risposta ideale al bisogno di organizzare un cestino di tutto rispetto per gite fuori porta e passeggiate tra i campi e si prestano ad essere farcite in ogni modo! Se vi ricordate non sono una novità in questo blog sia in versione dolce che in versione salata e anche stavolta il loro sapore mi ha veramente estasiata!

In attesa e in onore alla primavera dunque : Buon appetito!

INGREDIENTI

pasta della pizza preparata in precedenza (per la ricetta leggi qui)

200 gr di bietola ripassata in padella

150 gr di scamorza tagliata a julienne

50 gr di parmigiano

olio, sale e pepe qb

PREPARAZIONE

  1. Stendete la pasta della pizza in modo da ottenere la forma di un rettangolo.
  2. In una ciotola unite le bietole, la scamorza e il parmigiano. Aggiungete un filo d’olio e correggete con sale e pepe.
  3. Stendete il ripieno sul rettangolo di pasta della pizza stesa e arrotolatelo.
  4. Tagliate tante fette da disporre su di una teglia rivestita di carta forno.
  5. Fate lievitare per circa 20-30 minuti.
  6. Infornate a 200° per circa 20 minuti.

Postilla Da fanatica del “fatto in casa” quale sono consiglio vivamente di preparare tutto da soli scandendo bene i tempi. L’impasto della pizza si può preparare anche la sera prima basta avere l’accortezza di tirarlo fuori dal frigo almeno mezzora prima di lavorarlo. Non sono un’amante della pasta sfoglia e o della pasta brisée confezionate anche se comprendo che risolvano i pressanti problemi di tempo che attanagliano tutti noi!


3 commenti

Cena di antipasti

CENA DI ANTIPASTI

Che ne dite di cenare solo con piccoli e sfiziosi antipasti per tutti igusti stasera? Il caldo e l’aria di vacanza la fanno da padrone e allora io voglio cenare solo così! Come se fossimo sempre all’antipasto o al momento dell’happy hour, se preferite!

  • Barchette stracchino e mortadella
  • Caprese
  • Pizza alle verdure miste (peperoni, melanzane e zucchine grigliate)

Se poi volete aggiungere grissini, salvia fritta, girelle alle olive e insalata di farro allora siamo veramente a posto, non trovate?

Del resto le cene estive sono le mie preferite, ricordate?


5 commenti

Rotolo alla cipolla ed olive taggiasche

ROTOLO ALLA CIPOLLA CON OLIVE TAGGIASCHE

A volte bisogna puntare all’essenziale, a ciò che è semplice, quasi povero. Come pane e cipolla. da questa esigenza nasce una di quelle ricette semplici, semplici che scaldano il cuore e che ricofortano lo spirito nelle lunghe sere autunnali! La sua bellezza e la sua bontà risiedono nella sua essenzialità. Pasta della pizza e cipolle saltate in padella! Autentico e indissolubile matrimonio d’amore. Arricchito solamente da una piccola manciata di olive taggiasche, le mie preferite! Ciò che conta sono gli ingredienti di base: farina, olio evo, olive taggiasche sott’olio direttamente provenienti dalla Liguria e cipolle bianche bio come quelle prodotte dall’orto sinergico del Podere Argo. Le verdure coltivate in un orto sinergico hanno tutto un altro sapore, ve lo posso assicurare! Sono intense, saporite e profumate all’ennesima potenza! Una vera e propria delizia per il palato!

INGREDIENTI

Pasta della pizza già pronta (fatta con lievito madre secco, fresco o di birra)*

2 cipolle bianche biologiche

2 cucchiai di olive taggiasche sott’olio

olio evo

aceto, peperoncino,sale e pepe qb

PREPARAZIONE

  1. Lavate e tagliate in 4 le cipolle. Mettetele a bagno per 1-2h con acqua e 1 cucchiaio di aceto. Le renderà un po’ più delicate e digeribili anche se manterranno tutto il loro sapore originale!
  2. Dopo questa operazione stufate le cipolle con olio, sale peperoncino e pepe e poi fatele raffreddare.
  3. Stendete la pasta della pizza a forma di rettangolo su di una spianatoia e disponetevi le cipolle coprendone la metà.
  4. Disponete sulle cipolle le olive taggiasche e poi arrotolate il tutto con l’altra metà della pasta.
  5. Date la forma a ciambella e mettetela su di una teglia rotonda.
  6. Fate lievitare per 1h se l’impasto è a base di lievito di birra. Se invece avete un impasto a base di pasta madre potete farla lievitare anche 2-3 h.
  7. Dopo la lievitazione cuocete in forno a 200° per 20 minuti circa. Controllate sempre il grado di cottura desiderato!

Un ‘autentica bontà!

 

*Io ho utilizzato una pasta della pizza con farina di tipo 0 all’80% e con un 20% di farina integrale e impastato con lieviti misti: lievito madre rinfrescato la sera prima e 1/2 panetto di lievito di birra el’avevo fatta lievitare per 2 e 1/2 h. Questo perché avevo poco tempo e poiché la presenza della farina integrale di grano tenere avrebbe un po ‘ appensantito l’impasto.


2 commenti

Schiaccia con l’uva fragola

SCHIACCIA CON L'UVA FRAGOLA

Un must della stagione autunnale! Una ricetta della mia memoria! Da fare e rifare!

Si tratta di pasta lievitata della pizza disposta su due strati e farcita con:

    1. Uva fragola (in abbondanza!)
    2. Zucchero di canna
    3. Cannella
    4. Fiocchetti di burro

 

Lasciatela lievitare un’oretta e infornatela a 200° per 1/2h.

Più semplice di così?!

SCHIACCIA UVA FRAGOLA INSTAGRAM

Immagine dal mio Instagram

Postilla

Se desiderate tentare la medesima con il vievito madre ecco qui la ricetta!


2 commenti

Torta al formaggio con lievito madre

TORTA AL FORMAGGIO CON LIEVITO MADRE

Altra ricettuzza del periodo primaverile che mi manda letteralmente in brodo di giuggiole! La torta al formaggio! Tempo fa, avendo della pasta madre rinfrescata avanzata, ho pensato di poterne fare una golosa torta al formaggio e mi sono inventata questa ricetta di sana pianta modificando le numerose che si trovano sul web nei siti dei veri professionisti!

Degli stampini poi ne vogliamo parlare? Non sono adorabili? Nascono per il panettone ma sono piccoli, circa 12 cm di diametro, e danno subito un altro aspetto alla torta al formaggio! N’est-ce pas?

INGREDIENTI

200 gr di lievito madre
120 gr di farina manitoba
100 gr di farina 0
4 uova
5 cucchiai di olio evo
100 ml di acqua tiepida
8 gr di lievito di birra
150 gr di parmigiano grattugiato
80 gr di pecorino
1 cucchiaino di sale
1 cucchiaino di pepe
1 cucchiaino di zucchero

Operazione preliminare

Rinfrescare il lievito madre almeno due volte. Io l’avevo rinfrescato la sera prima e l’ho rinfrescato poi il mattino successivo facendolo lievitare per almeno tre ore (dalle 8:00 alle 11:00 circa).

PREPARAZIONE

  1. Sciogliete nell’acqua tiepida lo zucchero e il lievito di birra sbriciolato. Successivamente mettete il lievito madre in una ciotola e scioglietelo con la suddetta acqua mescolando delicatamente.
  2. Aggiungete gradualmente la farina e un uovo e impastate. Fate lo stesso per ogni uovo, aggiungete gradualmente la farina e impastate. Io l’ho fatto a mano, ma se avete la planetaria sarà molto più facile.
  3. A questo punto aggiungete sale, pepe, olio e formaggi e con tanta pazienza lavorate l’impasto a mano per almeno 20-30 minuti.
  4. Quando sarà ben amalgamato e compatto dategli la forma di una o più palle e ponetelo negli stampini.TORTA AL FORMAGGIO CON LIEVITO MADRE-LIEVITAZIONE
  5. Fate lievitare per circa 6-8 ore. Avrà all’incirca questo aspetto.
  6. TORTA AL FORMAGGIO CON LIEVITO MADRE-FINE LIEVITAZIONE
  7. Cuocete in forno statico per i primi 15 minuti a 220° poi abbassate la temperatura a 200° e cuocete per altri 30-40 minuti controllando sempre la cottura con uno stecchino!

 

Come il plum-cake salato si può accompagnare al gustoso capocollo al finocchietto tipico della Maremma e ai pecorini locali per un gustoso pic-nic all’aria aperta!!!