lastradamaestra

mangiare, fiorire, ridere, fotografare


5 commenti

Rotolo alla cipolla ed olive taggiasche

ROTOLO ALLA CIPOLLA CON OLIVE TAGGIASCHE

A volte bisogna puntare all’essenziale, a ciò che è semplice, quasi povero. Come pane e cipolla. da questa esigenza nasce una di quelle ricette semplici, semplici che scaldano il cuore e che ricofortano lo spirito nelle lunghe sere autunnali! La sua bellezza e la sua bontà risiedono nella sua essenzialità. Pasta della pizza e cipolle saltate in padella! Autentico e indissolubile matrimonio d’amore. Arricchito solamente da una piccola manciata di olive taggiasche, le mie preferite! Ciò che conta sono gli ingredienti di base: farina, olio evo, olive taggiasche sott’olio direttamente provenienti dalla Liguria e cipolle bianche bio come quelle prodotte dall’orto sinergico del Podere Argo. Le verdure coltivate in un orto sinergico hanno tutto un altro sapore, ve lo posso assicurare! Sono intense, saporite e profumate all’ennesima potenza! Una vera e propria delizia per il palato!

INGREDIENTI

Pasta della pizza già pronta (fatta con lievito madre secco, fresco o di birra)*

2 cipolle bianche biologiche

2 cucchiai di olive taggiasche sott’olio

olio evo

aceto, peperoncino,sale e pepe qb

PREPARAZIONE

  1. Lavate e tagliate in 4 le cipolle. Mettetele a bagno per 1-2h con acqua e 1 cucchiaio di aceto. Le renderà un po’ più delicate e digeribili anche se manterranno tutto il loro sapore originale!
  2. Dopo questa operazione stufate le cipolle con olio, sale peperoncino e pepe e poi fatele raffreddare.
  3. Stendete la pasta della pizza a forma di rettangolo su di una spianatoia e disponetevi le cipolle coprendone la metà.
  4. Disponete sulle cipolle le olive taggiasche e poi arrotolate il tutto con l’altra metà della pasta.
  5. Date la forma a ciambella e mettetela su di una teglia rotonda.
  6. Fate lievitare per 1h se l’impasto è a base di lievito di birra. Se invece avete un impasto a base di pasta madre potete farla lievitare anche 2-3 h.
  7. Dopo la lievitazione cuocete in forno a 200° per 20 minuti circa. Controllate sempre il grado di cottura desiderato!

Un ‘autentica bontà!

 

*Io ho utilizzato una pasta della pizza con farina di tipo 0 all’80% e con un 20% di farina integrale e impastato con lieviti misti: lievito madre rinfrescato la sera prima e 1/2 panetto di lievito di birra el’avevo fatta lievitare per 2 e 1/2 h. Questo perché avevo poco tempo e poiché la presenza della farina integrale di grano tenere avrebbe un po ‘ appensantito l’impasto.

Annunci


2 commenti

Calendario dell’Avvento 2014

CALENDARIOAVVENTO2014

Ecco un’idea “riciclosa” per realizzare un calendario dell’Avvento per bambini e/o piccoli alunni utilizzando i rotolini della carta igienica. Avendo svariati materiali tra quello sottoelencati che giacevano inutilizzati in casa, ho deciso che quest’anno avrei creato un calendario dell’Avvento per la mia bambina che fosse riciclato, semplice ma anche accattivante. Altro imperativo era che non contenesse dolci e dolcetti bensì idee/cose da fare e attività in famiglia. Per fare ciò mi sono messa pazientemente alla ricerca di idee su Pinterest che ho salvato su di una pinboard dedicata. Ho fatte decantare nella mia mente tutte le suggestioni e le ispirazioni per circa quindici giorni e, infine, è nato il Calendario che vedete! Che cosa ne pensate? Vi piace?

Dovete nell’ordine riciclare:

25 tubetti di carta

un pannello di cartone preso da uno scatolone che contenga tutti i rotolini

carta da regalo

nastro di raso color panna/rosso

PER L’ASSEMBLAGGIO: colla vinilica, colla stick, forbici, colla a caldo, etichette con 25 numeri, 25 bigliettini con attività da fare coi bambini.

CALENDARIO DELL'AVVENTO 2014

I passaggi necessari alla costruzione sono i seguenti:

  1. Rivestire il cartone con la carta regalo prescelta.
  2. Incollarvi i rotolini della carta igienica con colla vinilica (che è trasparente e non si vedrà una volta asciutta).
  3. Ritagliare 25 copri-rotolini su cui applicare i numeri da 1 a 25.
  4. Inserire i bigliettini con le 25 attività prescelte.
  5. Incollare i coprirotolini con colla stick.
  6. Incollare con la colla caldo il nastro per appendere il calendario.
  7. Incollare con la colla caldo il nastro per appendere il rotolino numero 25, il più importante!CALENDARIO AVVENTO 2014PicMonkey Collage

Appendete il vostro calendario e date inizio alle danze!!! 🙂


5 commenti

Vellutata ai fagioli cannellini

VELLUTATA FAGIOLI CANNELLINI

“Di’ qualcosa di carino ad una ragazza”

“Tempo ideale per i fagioli!”

E’ questa una delle battute più simpatiche tratta dal film “Sette spose per sette fratelli” che avrò visto un innumerevole numero di volte! E questo è proprio il periodo ideale per mangiare i fagioli, meglio se biologici e meglio ancora se provengono dal PodereArgo! 😉

INGREDIENTI

200 gr di fagioli cannellini secchi

aglio-sedano-cipolla

sale e pepe qb

cubetti di pane raffermo

olio evo

PREPARAZIONE

La sera prima: mettere i fagioli  a bagno in acqua fredda con un cucchiaino di bicarbonato

  1. Dopo l’ammollo far sobbollire i fagioli per circa 30-40 minuti in abbondante acqua NON salata.
  2. Preparate il battuto con sedano carota e cipolla e metteteci i fagioli. Salate, pepate e aggiungete 2-3 mestoli di acqua di cottura dei fagioli stessi.
  3. Fate cuocere per circa 15 minuti.
  4. Frullate il tutto.
  5. Servite con olio evo e crostini di pane raffermo.


1 Commento

Un dolce autunnale: l’Amor castagna

AMOR CASTAGNA

Sfogliando la ben nota rivista “La Cucina Italiana “, qualche tempo fa, mi sono imbattuta in questo dolce di cui avevo sentito parlare spesso in casa, da mia madre e da mia nonna. Mi ha conquistata immediatamente ed ho deciso di provare a farlo per gustarmelo avidamente a colazione assieme alla mia bambina! Si presta tuttavia ad essere gustato in occasione di brunch tipicamente autunnali o anche in ipercaloriche merende se accompagnato ad una cioccolata calda!

La ricetta originale non prevedeva lievito, io ne ho tuttavia aggiunto un cucchiaino poiché sia la farina di mais che quella di castagne sono molto “pesanti” e temevo che il dolce risultasse troppo molle e compatto. Il risultato finale è stato più che soddisfacente e il profumo della farina di castagne lo rende veramente unico! Provare per credere 😉 !

INGREDIENTI

65 gr di farina 00

75 gr di farina di castagne

65 gr di farina di mais

150 gr di burro morbido

90 gr di uova intere (pari a 2 uova medie)

160 gr di zucchero

70 gr di tuorli (pari a 3 tuorli medi)

1 cucchiaino di lievito per dolci

un pizzico di sale

PREPARAZIONE

  1. Montate il burro con lo zucchero nella planetaria (o con lo sbattitore elettrico).
  2. Aggiungete le uova una ad una e poi i tuorli fino ad ottenere un composto spumoso.
  3. Miscelate le farine e aggiungetevi il lievito e un pizzico di sale.
  4. Sempre grazie all’utilizzo della planetaria aggiungete gradualmente la farina al composto di uova-burro-zucchero e fate montare bene il composto.
  5. Imburrate e infarinate uno stampo da plum-cake e versatevi il composto.
  6. Cuocete in forno statico a 175° per 45-50 minuti verificando la cottura con lo stecchino.
  7. Una volta raffreddato completate con una spolverata di zucchero a velo.


6 commenti

Come preparare un ottimo Kaiserschmarren!

kaiserschmarren de lastradamaestra2014

Che la chiamiate Smorrn come in Trentino o Kaiserschmarren come in Sudtirolo la frittata dell’imperatore – en tout cas – vi conquisterà, ne sono certa! Del resto come si può resistere alla tentazione di mangiarne almeno un pezzettino?! Un pezzettino tira l’altro per la verità!

Di ricette nel web ce ne sono a bizzeffe. Io, dal mio canto, non so adeguarmi ad uno schema e ne ho fatta una tutta mia un po’ più ricca di panna e senza scorza di limone grattugiata. Non me ne vorranno i puristi! Anzi, li invito ad assaggiarla!

Le quantità sono sufficienti per preparare lo schmarren in due volte, in una padella da 22 cm di diametro.

INGREDIENTI

200 ml di latte intero

100 ml di panna fresca

100 gr di farina

1 cucchiaio di zucchero semolato

2 cucchiai di zucchero a velo

2 uova intere

1 tuorlo

1 albume

1 pizzico di sale

burro qb

una manciata di uvetta

zucchero a velo e marmellata/composta di mirtilli per guarnire

PREPARAZIONE

  1. Versate il latte, la panna, lo zucchero a velo, lo zucchero semolato e infine la farina in una ciotola dai bordi alti. Mescolate delicatamente con una frusta in modo che non si formino dei grumi.
  2. Aggiungete il tuorlo e le due uova intere e mescolate ancora.
  3. Intanto con la planetaria (o lo sbattitore elettrico) montate a neve ferma 1 albume con un pizzico di sale.
  4. Incorporate l’albume montato a neve con una spatola al composto di uova, zucchero e farina, facendo movimenti delicati dal basso verso l’alto.
  5. Scaldate il burro in una padella antiaderente, versatevi la pastella e una manciata di uvetta. Fate rapprendere leggermente fino a quando potrete suddividere la frittata in 4 parti.
  6. Rigirate ognuna delle parti, fatele cuocere e spezzettatele con l’aiuto di un mestolo di legno.
  7. Servite ben caldo spolverizzando con zucchero a velo e accompagnate con della marmellata dal sapore acidulo!

schmarren MERANO Lastradamaestra2014

Somiglierà molto a quello originale! Garantito! 😉