lastradamaestra

mangiare, fiorire, ridere, fotografare


6 commenti

Come prolungare i benefici effetti delle vacanze!

Per la serie: “almeno col pensiero voglio sentirmi ancora in ferie e chi s’è visto s’è visto!”

giallo montagnaIn questi ultimi giorni stavo riflettendo sul fatto che anche se sono tornata da poco dalle ferie sono di nuovo nel vortice routinario delle faccende scolastico-domestiche et similia. Ma (perché c’è sempre un ma) ho trovato un modo per far sì che il mio cuore, la mia mente e la mia pancia si sentano ancora in vacanza. Almeno per una volta al giorno e, più precisamente, all’ora di cena!

fragoline di boscoE’ sì perché c’è un semplice modo per tenere con noi le vacanze. Letteralmente mangiandole! Il Trentino Alto-Adige è stata la mia meta vacanziera principale – come vi avevo già raccontato – e nel corso delle gioiose vacanze tra i monti non ho potuto fare a meno di acquistare le golose prelibatezze che questa terra straordinario ci offre. E che, con grande abilità nel campo di marketing, sa proporre ai numerosi turisti che la visitano, aggiungerei.

meleti Castel TiroloSto parlando delle gustosissime mele della Val Venosta e della Valle di Non, della senape aromatizzata persino all’albicocca, del sale ai fiori essiccati, del gustosissimo succo di mela da bere miscelato all’acqua frizzante ghiacciata, dello shuttelbrot (pane di segale croccante aromatizzato al cumino), dei brezen, delle marmellate di sambuco e rosa canina, dello sciroppo di sambuco, delle farine di ogni tipo per preparare torte come la “saracena“, del Gewürztraminer, del Müller Thurgau e della birra artigianale meranese Forst e potrei continuare ancora senza stancarmi!

torta saracenaDalla vacanza – oltre ai ricordi splendidi e indimenticabili – ho portato numerosi ricordi enogastronomici se ancora non lo avevate capito (!) e posso affermare che essi sono proprio i migliori poiché sono fatti per essere condivisi con le persone a noi più care e per suggellare serate memorabili! Non sono forse queste le cose più belle della vita?

See you soon!!!

Annunci


5 commenti

Conservare i piccoli frutti: ciliegie al Brandy!

CILIEGIE CON BRANDYUn sistema antico e, senza alcun dubbio, apprezzabile, per conservare i frutti che ci sta regalando questa strana estate è quello di metterli sotto grappa o sotto brandy. Questa è una tradizione che si ripete da anni nella mia famiglia e che si svolge prevalentemente di sera, quando, dopo una lunga giornata ci ritroviamo tutti a chiacchierare. Piccoli e grandi assistono e partecipano a questo antico gesto. E quando arriverà l’inverno sarà piacevole (per i grandi, of course) aprire il vasetto e gustarsi un po’ di estate e ripensare alla raccolta dei mirtilli e delle ciliegie, al calore della terra e del sole e alle lunghe e luminose giornate!

INGREDIENTI

500 gr di ciliegie

50 gr di zucchero

Brandy qb

1 o più vasetti

PREPARAZIONE

  1. Lavate le ciliegie e tagliate i piccioli.
  2. Mettetele nei vasetti e aggiungete lo zucchero.
  3. Ricoprite i vasetti di Brandy.
  4. Decorate i vasetti con etichette e copricoperchi colorati.
  5. Attendete almeno due mesi per gustarle. Agitate i vasetti di tanto in tanto!

Da gustare quando accenderete per la prima volta il caminetto!


7 commenti

“Liebster blog award” !!! For me!!!

liebster21

Ecco, finalmente trovo il tempo per dedicarmi a questa iniziativa così bella e inaspettata che mi ha coinvolta qualche giorno fa! Ringrazio Beatrice di Podere Argo che mi ha premiata e continuo a mia volta con lo scegliere 11 blog per continuare la catena dei premi e degli apprezzamenti!!!

Intanto però ecco le mie risposte alle sue domande!

1. Qual è la tua ricetta del cuore ?
Senza dubbio il rösti. Il mio confort food per eccellenza!
2. Qual è l’ingrediente che non manca mai nella tua cucina ?
Le spezie e le erbe aromatiche, le adoro pressoché tutte! Le utilizzo in molti piatti e alcune le coltivo nel mio piccolo giardino!
3. Qual è la cucina straniera che ami di più ?
Quella francese. Ca va sans dire.
4. Qual  la tua erba aromatica preferita ?
Il basilico, perché mi ricorda l’estate!
5. Qual è la colonna sonora della tua vita ?
Il canone in D di Pachelbel. Una musica che mi commuove sempre.
6. Cosa sognavi di diventare da piccola ?
Eh sì… già a quattro anni volevo fare la pasticcera!!! Poi è subentrato l’insegnamento!
7. Quali sono i tuoi sogni nel cassetto ?
Una scuola all’altezza dei suoi alunni.
8. Qual è il piatto che più ti rappresenta ?
Qui ammetto che ci ho pensato parecchio. Sicuramente qualcosa di salato. Tipo una focaccia farcita con dell’ottimo prosciutto crudo. Sì..direi che ci siamo!!!
9. Che tipo di cucina sogni di avere ?
Una cucina moderna, minimalista, bianca, laccata, con piano color ardesia e una finestra sul lavandino dalla quale posso vedere il mio giardino, oppure una portafinestra direttamente sull’orto.
10. Se potessi cambiare, dove sceglieresti di vivere ?
Sono due i posti che adoro da sempre: il Trentino-Alto-Adige e la Francia (ovunque, basta che sia Francia, DOM e TOM inclusi 😛 )
11.Qual è il tuo fiore preferito ?
Senza dubbio il tulipano. Ma io amo tutti i fiori in generale, sin da quando sono piccola!
Questo gioco continua selezionando io a mia volta altri 11 blogger carini e amabili (Liebster), a cui pongo 11 nuove domande facendo il dono di questo premio.
Ovviamente non è obbligatorio partecipare, lo si fa solo se se ne ha voglia e tempo. E’ un modo carino per conoscersi meglio!!!
Occorre:
1. Ringraziare e linkare il blog che ci ha selezionato e insignito
2. Rispondere alle sue 11 domande
3. Formulare lo stesso numero di quesiti (nuovi e inventati) da rivolgere a 11 blogger scelti in modo soggettivo, che troviamo carini, amabili ( = Liebster) e che vogliamo conoscere meglio
4. Selezionare 11 blog che riteniamo amabili a cui assegnare il premio (rappresentato dai 2 banner in alto).
I blog cui spero faccia piacere ricevere questo premio sono:
Queste sono le mie domande per voi premiati, spero vi divertiate a rispondere, perché per me è stato un piacere!!!
1. Perché hai aperto un blog e cosa rappresenta per te?
2. Che cosa provi mentre scrivi un post?
3. Che cosa provi quando cucini?
4. Che cosa significa per te entrare in un giardino?
5. Qual è il tuo fiore preferito?
6. Come immagini la tua casa ideale?
7. Il viaggio che faresti ora, in questo momento, quale sarebbe?
8. Qual è, invece, il viaggio della tua vita?
9. Qual è tuo luogo del cuore?
10. Quale lavoro faresti o fai, o hai già fatto nella vita che ritieni parte indissolubile di te?
11. Se tu fossi un animale: quale animale saresti?
Grazie ancora Beatrice!!! Merci, thank you!!!


Lascia un commento

Liquore alle erbe

LIQUORE ALLE ERBEQualche tempo fa ho ricevuto in dono un preparato per fare in casa il liquore alle erbe. Poiché gli ingredienti sono facilmente reperibili ho deciso di condividerlo col mio pubblico per vedere chi si lancerà nell’impresa di realizzarlo!!! Io, devo essere sincera, l’ho trovato troppo amaro per i miei gusti, tuttavia chi l’ha assaggiato l’ha apprezzato molto e ha gradito le sue proprietà digestive!

Gli INGREDIENTI sono:

1 l di grappa bianca o di vodka

300 gr zucchero bianco

100 gr di zucchero candito

10 chiodi di garofano

2 frutti secchi di anice stellato

1 cucchiaio di semi di anice

2 cucchiai di semi di finocchio

1 radice di zenzero fresca di media grandezza

1 cucchiaio di cannella

1 cucchiaio di coriandolo

PREPARAZIONE

Versare tutti gli ingredienti in un grande barattolo con apertura larga e aggiungere la parte alcolica (grappa o vodka, scegliete voi. Io avevo la vodka a disposizione).

Agitate il tutto 3 volte a settimana per almeno 10 secondi.

Dopo 4 o 5 settimane filtrate e degustate!!!

Che ne pensate?