lastradamaestra

mangiare, fiorire, ridere, fotografare


7 commenti

Liberiamo una ricetta: rösti mon amour!

rosti

Nel pensare alla mia ricetta per l’iniziativa “Liberiamo una ricetta” mi è subito venuto in mente lui. Non ho avuto dubbi. Un piatto semplice e un po’ rustico che non posso non amare. Un personale comfort food. Questo è il genere di ricetta che mi riguarda. Che mi coccola. Che mi ci vuole la sera, quando sono stanca e – tornata dal lavoro e risolte le varie incombenze quotidiane – mi ritrovo davanti ai fornelli. Non so se mi sono spiegata. Io il rösti letteralmente lo pretendo quando fuori piove o, meglio ancora, nevica. Quando si sente nell’aria l’umidità e l’odore delle stufe e dei camini che bruciano la legna secca, che crepita, che scoppietta. Quando l’umidità ti è entrata bene bene nelle ossa e non aspetti nient’altro che sederti davanti al camino acceso! Ecco quindi il mio rösti, per voi, per chi lo voglia provare!

INGREDIENTI

3 patate di media grandezza (rosse o gialle – io preferisco le rosse)

1/2 cucchiaino di paprika

riccioli di burro

sale e pepe qb

PREPARAZIONE

Tagliare con la grattugia dai fori larghi le patate. Unitele in una ciotola a sale, paprika e pepe e mettetele a cuocere in una piccola padella in cui avrete sciolto un bel ricciolo di burro! Quando il lato a contatto col burro si sarà ben rosolato giratelo e fate fare la crostincina all’altro lato. Gustatelo ben caldo!

“Le storie sono per chi le ascolta, le ricette per chi le mangia. Questa ricetta la regalo a chi legge. Non è di mia proprietà, è solo parte della mia quotidianità: per questo la lascio liberamente andare per il web”.

Annunci