lastradamaestra

mangiare, fiorire, ridere, fotografare


Lascia un commento

Torta della nonna

TORTADELLANONNA

Che cosa dire della proustiana torta della nonna? Un dolce che moltissime persone conservano nella memoria d’infanzia, il quale, appena lo si addenta riconduce nei meandri più sperduti del nostro passato e che ha quel sapore familiare che non tradisce mai?!

Dopo un lungo periodo di silenzio dovuto ad impegni lavorativi riemergo nel mio piccolo blog con questa torta che ho preparato in verità già diverso tempo fa ma che non potevo non postare: pena l’oblio dal mio virtuale quaderno di appunti culinari che vorrei frequentare molto più spesso, se proprio devo dirla tutta!

Ed ecco in tutta la sua semplicità questa immancabile ricetta.

INGREDIENTI

Per la pasta frolla

350 gr di farina 00

190 gr di burro

4 tuorli

140 gr di zucchero a velo

un pizzico di sale

Per la crema pasticcera

1 litro di latte fresco intero

8 tuorli

100 gr di farina 00 setacciata

250gr di zucchero semolato

Per la farcitura

60 gr di pinoli

zucchero a velo

 

PREPARAZIONE

  1. Preparate la pasta frolla con l’aiuto della planetaria. Mettete nella ciotola il burro assieme alla farina. Il burro deve essere freddo di frigo e tagliato a quadretti.
  2. Montate la frusta a foglia e iniziate a girare. Il composto dovrà sbriciolarsi e diventare come sabbioso.
  3. Unite i 4 tuorli, lo zucchero e il sale e continuate a far girare la frusta finche l’impasto non sarà omogeneo.
  4. Togliete l’impasto dal boccale e mettetelo in frigo per almeno mezz’ora avvolto dalla pellicola.
  5. Intanto preparate la crema pasticcera io seguo questo procedimento, del mitico Simone Rugiati, e oramai non me ne separo più, guardare per credere! Non si potrebbe descrivere meglio, a mio parere!
  6. Dopo aver preparato la crema mettetela in una casseruola fredda di freezer e fatela riposare ricoperta dalla pellicola.
  7. Quando la frolla avrà riposato stendetela in un disco dal diametro di 23 cm circa e alta circa 1/2 centimetro.
  8. Disponete il disco in una tortiera rotonda dai bordi belli alti.
  9. Bucate il fondo della torta e mettete i pinoli nella quantità desiderata.
  10. Ricoprite il tutto con la crema pasticcera e mettete sopra altri pinoli.
  11. Adesso ricoprite il tutto con un secondo disco più sottile e chiudete i bordi con i rebbi di una forchetta.
  12. Mettete ancora pinoli sulla superficie e bucatela con la forchetta.
  13. Cuocete in forno statico a 170° per 50/55 minuti (verificate sempre la cottura! Mi raccomando!)
  14. Fate raffreddare e gustate in compagnia!

 

Note Da quando preparo la frolla con la planetaria ho eliminato il problema della frolla “bruciata”, vantaggio non indifferente.

No, non aromatizzo la crema pasticcera in questo caso, ma quando lo faccio di solito uso la scorza grattugiata di un limone bio del mio giardino.

I pinoli, detti in Toscana anche “bischeri” abbondano in questa ricetta perché personalmente li adoro. L’ideale sarebbe di disporre di quelli raccolti e schiacciati dalle pigne dei pini marittimi…ma quelli del supermercato ahimè sono di più facile reperimento!

Annunci