lastradamaestra

mangiare, fiorire, ridere, fotografare


Lascia un commento

Semifreddo ai cachi

semifreddo ai cachi

Il mood autunnale non accenna a cessare, così come le belle giornate di questo novembre inoltrato, perciò armata di santa pazienza sono andata alla ricerca di un albero che potesse donarmi i gustosi frutti lucidi e arancioni denominati cachi. Non sono una fan sfegatata di questo frutto tuttavia la soluzione che sto per presentarvi per gustarlo in modo goloso vi lascerà unanimamente d’accordo: il semifreddo. Questo dolce è di facile realizzazione e vi permetterà di fare bella figura in caso abbiate degli ospiti. Si può preparare con largo anticipo e può essere accompagnato da biscotti, frutta secca, lamponi e quant’altro suggerisca il vostro esprit gourmand.

INGREDIENTI

4/5 cachi ben maturi

500ml di panna liquida fresca

400 gr di zucchero

il succo di un limone

PREPARAZIONE

  1. Montate la panna con l’aiuto dello sbattitore elettrico o della planetaria.
  2. Mondate i cachi e passate la polpa al colino per eliminare tutte le impurità.
  3. Unite il denso succo ottenuto allo zucchero e al limone spremuto.
  4. Aggiungete la panna con movimenti dal basso verso l’alto facendo attenzione a non smontarla.
  5. Versate il composto in uno stampo da plum-cake (per queste quantità serviranno due stampi).
  6. Mettete in freezer per almeno 6 ore.
  7. Prima di mangiarlo tiratelo fuori dal frigo almeno mezz’ora prima.
  8. Affettate il semifreddo, disponetelo nei piatti e guarnite con lamponi freschi e composta di pere, oppure con granella di nocciole. Sarebbe preferibile un ingrediente acido che sgrassi la bocca vista la predominanza della panna nel semifreddo.
  9. Conservare in freezer per una settimana al massimo.

Che ne pensate?

Postilla La prossima volta voglio provare a farci una base di biscotti tritati come quella del cheesecake da inserire al centro. Chissà quale sarà il risultato!

Annunci


3 commenti

Cous cous integrale freddo con verdure miste crude

cous cous di verdure fresche

Quella che vi presento oggi è un’altra ricetta prettamente estiva che non richiede l’utilizzo di forno e fornelli, veloce da preparare e magari da portare con sé in un picnic al mare, al lago o in montagna. Oppure nella schiscetta in ufficio!

Il cous cous integrale che si trova in commercio necessita di soli 5 minuti di ammollo. La parte più lunga della preparazione è quella del taglio delle verdure. Io ho utlizzato sedano, pomodoro, carote, peperoni, erba cipollina, basilico e prezzemolo perché, se non si era capito, adoro i mix di erbe aromatiche che danno il meglio proprio in questa stagione. Tuttavia potete condire il vostro cous cous con tutto ciò che volete. Ecco di seguito qualche abbinamento:

  1. Pomodori, olive, mozzarella o feta e origano.
  2. Sedano, carote, ravanelli e erba cipollina.
  3. Peperoni, cipolle fresche e prezzemolo.
  4. Acciughe, pomodorini, prezzemolo e capperi.
  5. Caciotta fresca, pomodori, mais e basilico.

Che ne pensate? Vi ho convinti a provare? Spero proprio di sì!

VERDURE PER COUS COUS

* Se pensiamo inoltre che tutti questi condomenti vanno bene per farro, quinoa, grano saraceno, miglio e riso, allora siamo in una botte di ferro per tutta l’estate!!! N’est-ce pas?


2 commenti

Crostata brioche alle pesche e mirtilli


Crostatabrioche-copertina

Per la brioche:

300 g di farina manitoba

120 gr  di acqua tiepida

60 gr di burro morbido

30 gr di zucchero

30 gr di miele

15 gr di lievito di birra

1 uovo intero

4 gr di sale

cannella qb

Per la decorazione alla frutta
  • 20 gr di mandorle tritate
  • 2o gr di nocciole tostate e tritate
  • 5 pesche gialle
  • 50 gr di mirtilli
  • 1 tuorlo
 
PREPARAZIONE
  1. Mescolate il lievito con 50 gr d’acqua tiepida e 25 gr di farina. Lasciate fermentare il composto per una ventina di minuti.
  2. In una ciotola, mescolate il resto di farina con lo zucchero, la cannella, il sale e il miele. Versate dunque il  lievito fermentato con acqua e farina. Lavorate il tutto con l’impastatrice e versate a poco a poco il resto dell’acqua.
  3. Incorporate l’uovo e lavorate finché la pasta non diventa elastica e si stacca dalla pareti. Aggiungete il burro e lavorate di nuovo finché l’impasto non diventa omogeneo.Risulterà molle, ma non preoccupatevi.
  4. Formate una palla, coprite il recipiente di pellicola o con un panno umido e lasciate lievitare almeno un’ora o per lo meno fino al raddoppio.
  5. Rovesciate l’impasto su un piano di lavoro infarinato. Schiacciate con le mani per eliminare l’aria e formate un rettangolo che dovrà lievitare ancora per 30 minuti.
  6. Stendete l’impasto con il mattarello e formate un disco di 28 cm di diametro. Disponete l’impasto in una teglia rivestita di carta forno.
  7. Lavate i mirtilli e le pesche e tagliate quest’ultime a fettine.
  8. Disponete la frutta affettata sull’impasto già sistemato nella teglia, aggiungendo mandorle e nocciole tritate
  9. Fate riposare 10 minuti e poi spennellare con il tuorlo.
  10. Cuocete la crostata brioche per circa 20-25 minuti.

CROSTATABRIOCHE


7 commenti

Cheesecake ai frutti rossi

CHEESECAKE ai frutti rossi

Quando ho visto la decorazione di questa cheesecake su Pinterest potevo forse resistere dal non replicarla?

Giammai! E’ colorata, d’effetto, semplice e gustosissima! Provatela!

INGREDIENTI

Per la base
• 100 g di biscotti secchi
• 100 g di biscotti al burro
• 65 g di burro fuso + 50 gr di zucchero di canna grezzo
Per la farcia
• 300 g di ricotta fresca di latte vaccino, pecora o misto
• 130 g di formaggio fresco tipo Philadelphia
• 90 g di zucchero
• 50 g di yogurt bianco intero
• 1 uovo intero
• 1 tuorlo

Per la guarnizione
• 1 vaschetta di lamponi
• 1 vaschetta di fragole
• 1 vaschetta di mirtilli

PREPARAZIONE

  • Preparate la base frullando nel mixer i biscotti e aggiungendovi il burro fuso. Mescolate bene e disponete il tutto in uno stampo a cerniera da 18 o 20 cm di diametro. Disponete lo stampo in frigo per almeno un’ora.
  • Mescolate la ricotta, lo yogurt, il formaggio fresco e lo zucchero. Poi aggiungete le uova. Formate una crema ben amalgamata e verstaela nella base di biscotti precedentemente preparata.
  • Infornate a 150° per circa 35-40 minuti. La crema deve cuocersi ma non colorarsi troppo.
  • Lasciate la torta nel forno e fatela raffreddare lentamente: questo è il segreto! Un liungo raffreddamento!
  • Quando sarà ben fredda mettetela in frigo per almeno due ore.
  • Guarnite la cheesecake con la frutta prescelta , ovviamente ben lavata!
  • Sevirtela subito dopo averla decorata!!!

Postilla Questo dolce può essere preparato molto in anticipo, addirittura il giorno prima.


2 commenti

Cinnamon rolls

  cinnamon rolls

Vi dico solo che in dieci giorni li ho già preparati due volte! Creano dipendenza.

Sapevatelo!

E ora beccatevi l’ultima ricetta dell’anno che scommetto sarà tra le prime che rifarò anche nel prossimo 🙂 🙂 🙂

INGREDIENTI

10 gr di lievito di birra fresco

150 gr di lievito madre rinfrescato la sera prima

400 gr di farina 00 bio

70 gr di burro sciolto

240 ml di latte intero

75 gr di zucchero semolato

2 uova intere

1 pizzico di Sale

Per la farcitura

1 cucchiaio abbondante di cannella
200 gr di zucchero di canna integrale
85 gr di Burro a temperatura ambiente

1 uovo intero per dorare sbattuto con 2 cucchiai da tavola di latte
1 manciata di Farina extra

PREPARAZIONE

  1. Versate in una planetaria il lievito madre e aggiungete il latte. Sbriciolatevi il lievito di birra, aggiungete lo zucchero e mescolate. Intanto fate sciogliere il burro a bagnomaria.
  2. Aggiungete la farina,  il sale, le uova, il latte ed il burro. Inizialmente, miscelate ad una velocità bassa, fino a quando tutti gli ingredienti non saranno ben amalgamati.
  3. Continuate a miscelare per 5 minuti, l’impasto dovrà cominciare ad assumere una consistenza lucida. Se fosse ancora troppo umido, aggiungete 2 cucchiai di farina e impastate nuovamente.
  4. Estraete l’impasto e lavoratelo con i palmi delle mani, stendendolo e ripiegandolo alternativamente. Utilizzate della farina per non farlo attaccare qualora fosse ancora umido.
  5. Copritelo e lasciatelo lievitare per circa 2h o fino a quando avrà raddoppiato il suo volume.
  6. Mentre l’impasto lievita preparate la farcitura. Versate lo zucchero di canna, la cannella ed il burro nella planetaria e amalgamateli a media velocità.
  7. A lievitazione avvenuta, scoprite l’impasto e schiacciatelo per eliminare l’aria. Stendetelo a forma di rettangolo dandogli uno spessore di 1/2 cm, assicurandovi che sia sufficientemente infarinato per non attaccarsi alla superficie di lavoro. Per ovviare a ciò potete stenderlo direttamente sulla carta forno.
  8. Spalmate la farcitura sull’impasto.cinnamon rolls ripieno
  9. Arrotolatelo su se stesso con precisione. Taglialo in fette di circa 3 cm di spessore.cinnamon rolls crudi

10. Disponete le fette su una teglia da forno rivestita con della carta antiaderente, lasciate sufficiente spazio tra una fetta e l’altra. Lasciate lievitare per altri 15-20 minuti.

11. Sbattete l’uovo con il latte e spennellatevi le fette. Infornate a 190° per 10 – 15 minuti.

I Cinnamon rolls sono pronti da gustare!

L’ideale è assaporarli quando sono ancora tiepidi!


3 commenti

Grissini ai semi di papavero e parmigiano

GRISSINI SEMI DI PAPAVERO E PARMIGIANO

 In questa giornata piovosa mi vien proprio voglia di pensare alla leggerezza dell’estate, alla rigenerante luce del sole e ai tramonti che sembrano non finire mai! Ed ecco pertanto dei veloci grissini da preparare per i vostri aperitivi in terrazza!!! Basta avere a disposizione dell’impasto lievitato di pane o pizza e il gioco è fatto! Un ottimo modo per riciclare avanzi e scarti di impasto!

INGREDIENTI

pasta della pizza e/o del pane lievitata

semi di papavero

parmigiano

olio evo, sale e pepe

PREPARAZIONE

  1. Stendete con il mattarello la pasta della pizza che avete a disposizione.
  2. Spennellatela di olio, cospargetela di parmigiano grattugiato, sale, pepe e di semi di papavero.
  3. Piegatela in due lungo il lato più corto.
  4. Cominciate a tagliare delle strisce e arrotolatele su se stesse.
  5. Mettetele su di una placca rivestiva di carta da forno e fare lievitare per una mezz’ora.
  6. Infornate a 220° per 8-10 minuti!!!

POSTILLA

Il colore giallo intenso dei grissini può essere ottenuto in 3 modi differenti:

  1. Unire in una ciotola dell’olio evo e della curcuma in polvere e spennellarci i grissini.
  2. Unire dell’olio evo e del curry, per un sapore più deciso.
  3. Unire dell’olio evo e dello zafferano in polvere.

Io adoro la curcuma perciò ne faccio uso di frequente, e voi quale gusto preferite?


2 commenti

Girelle di pasta lievitata alle olive taggiasche ed erbe aromatiche

DSC_0212

Queste girelle realizzate nello scorso mese di giugno sono state un gran successone, tanto da portarmi a ripetere periodicamente l’esperienza con diversi ripieni nel corso dell’estate. Il loro sapore aromatico conferito dal finocchietto essiccato e leggermente amarognolo vista la presenza delle olive taggiasche  è ottimo per accompagnare aperitivi in terrazza o in giardino nelle calde sere estive!

L’ispirazione nasce da un sito che adoro undéjeneurdesoleil ma ovviamente gli ingredienti sono stati modificati a mio gusto e anche perché per praticità avevo a disposizione non la farina di riso bensì la classica farina 0 e in più della manitoba!

INGREDIENTI

250 gr farina 0

200 gr farina manitoba

15 gr di lievito di birra

200 ml di acqua tiepida

100 gr di olive taggiasche sott’olio

finocchietto essiccato

pepe, sale e olio evo qb

PREPARAZIONE

  1.  Sciogliete in un bricco il lievito di birra nell’acqua tiepida e fate riposare per circa 15 minuti.
  2. Fate una fontana con le farine e ponete al centro l’acqua col lievito sciolto
  3. Iniziate ad impastare aggiungendo sale e olio d’oliva a piacere.
  4. Formate una bella palla liscia e mettetela a lievitare per 1h.
  5. Frullate le olive taggiasche con il finocchio, il pepe e l’olio per fare una sorta di paté.
  6. Stendete l’impasto dopo la lievitazione e formate un rettangolo.
  7. Cospargetelo con la cremina alle olive e arrotolatelo.GIRELLE ALLE OLIVE-COLLAGE
  8. Tagliatelo a rondelle e disponetele su di una teglia che lascerete lievitare per circa mezz’ora.
  9. Cuocete in forno a 220° per circa 25 minuti.
  10. Fate intiepidire su di una gratella.

GIRELLE ALLE OLIVE CollagePS Naturalmente potete sostituire il finocchietto con altre erbe eromatiche di vostro gradimento. Inoltre potete prepararle con la pasta ottenuta dal lievito madre fresco o secco. I tempi di lievitazione saranno ovviamente più lunghi!