lastradamaestra

mangiare, fiorire, ridere, fotografare


Lascia un commento

Stoccafisso alla ghiotta

STOCCAFISSO ALLA GHIOTTA

Durante le festività natalizia, ed in particolare per la Vigilia di natale è tradizione nell’alta Maremma preparare baccalà o stoccafisso da accompagnare alla minestra di ceci e al crostino col broccolo e l’acciuga. Non  manca quasi mai a casa di chi desidera rispettare la tradizione e siccome ritengo che se non sappiamo da dove veniamo non sapremo mai chi siamo (anche, e soprattutto, culinariamente parlando) ho deciso quest’anno, per la Vigilia 2015, di fare un menù tradizionale al 100%. Per farlo ovviamente ho dovuto prendere di petto lui, si proprio lui: lo stoccafisso, il quale devo ammetterlo, si è rivelato un’autentica rivelazione. Per oltre 30 anni ne ho sentito tanto parlare, soprattutto dai miei nonni e bisnonni, che ne andavano ghiotti e che conoscevano tutte le astuzie per farlo “rinvenire” (ovvero reidratare). Confesso di essere rimasta affascinata dalla loro arte affabulatoria tanto da averne comprato uno intero e averlo riposto nel bagaglio a mano sull’aereo di ritorno dalla Norvegia pur di essere certa che tornasse con me a destinazione e potessi donarlo ai miei adorati nonni. Potrebbe ritenersi follia questa? Forse. Di certo definisce il mio essere legata indissolubilmente a certi cibi e alle esperienze che vi ruotano attorno.

Bene, quando avrete a disposizione un ottimo stoccafisso norvegese buona parte del lavoro sarà già fatta. Se lo potete reperire già ammollato vi risparmierete tutta la strada fino a farlo rinvenire [come si dice dalle mie parti :-)]. Altrimenti qualche suggerimento potrete leggerlo attentamente tra queste pagine. Buon lavoro dunque, e buon appetito!

INGREDIENTI

1kg di stoccafisso ammollato ( se doveste comprarlo essiccato la procedura per reidratarlo è piuttosto lunga)
50 gr di briciole rafferme di pane (in alternativa pangrattato)
100 gr di olive taggiasche sott’olio
4 scalogni
2 cipolle
20 gr di capperi dissalati
250 gr di polpa di pomodoro
2 spicchi d’aglio
fiore di finocchietto essiccato, olio evo, sale e pepe qb

 

PREPARAZIONE

  1. Quando acquistate lo stoccafisso già ammollato esso ha comunque necessità di essere tenuto a bagno per circa 12h. Quindi fate questa operazione la sera prima.
  2. Una volta raggiunta la giusta idratazione tagliate lo stoccafisso in tocchi; infarinateli, salateli e soffriggeteli in padella in un velo di olio bollente per non più di 2′ per lato, aggiungendo un pizzico di finocchietto essiccato. Teneteli da parte.
  3. Rosolatele briciole di pane in un’altra padella rovente con un cucchiaio di olio e uno spicchio di aglio intero per 2′: deve dorarsi senza abbrustolirsi troppo; alla fine eliminate l’aglio.
  4. In un’altra padella mettete le olive taggiasche scolate, le cipolle e lo scalogno tagliati a fettine a soffriggere fateli appassire e poi aggiungete la polpa di pomodoro. Salate e pepate. Fate cuocere almeno 15-20 minuti.
  5. A questo punto mettete lo stoccafisso in una teglia unta di olio, cospargete col sugo di cipolle , olive e polpa di pomodoro e infornate a 180 °C per 10′.
  6. Fate riposare per una decina di minuti e servite.

 

Annunci


1 Commento

Un post dal sapore natalizio

Scorrendo all’indietro nel tempo le pagine del blog ho visto quante ricette dal sapore natalizio ho pubblicato con estrema gioia e partecipazione. Quest’anno i lavori da piccolo elfo stanno procedendo con maggiore lentezza perciò desidero rinfrescare delle idee che appartengono al passato e ricordarmi di quantà operosità ha caratterizzato questo periodo (soprattutto se si è mamma ed insegnante!) negli scorsi tre anni!

I Cinnamon rolls, tanto per cominciare, sono un’autentica goduria e ci calano immediatamente nelle atmosfere dal sapore nordico che vorrei tanto “respirare” prima o poi! In mancanza del viaggio concreto mi alleno con la fantasia!

cinnamon rolls

Poi come non replicare i golosi brownies natalizi ? Magari per un allegro pomeriggio tra colleghe o amiche?

brownies natalizi

Sapete della mia passione per i biscotti di ogni genere, beh gli Spitzbuben per il periodo di Natale sono d’obbligo!

BISCOTTI NATALE

Infine come non rievocare i simpatici Gingerbread men? Questi sono obbligatori in caso abbiate dei bambini intorno a voi (e a me capita molto spesso!).

OMINI DI PAN DI ZENZERO VII

Un saluto festoso a tutti!


2 commenti

Cinnamon rolls

  cinnamon rolls

Vi dico solo che in dieci giorni li ho già preparati due volte! Creano dipendenza.

Sapevatelo!

E ora beccatevi l’ultima ricetta dell’anno che scommetto sarà tra le prime che rifarò anche nel prossimo 🙂 🙂 🙂

INGREDIENTI

10 gr di lievito di birra fresco

150 gr di lievito madre rinfrescato la sera prima

400 gr di farina 00 bio

70 gr di burro sciolto

240 ml di latte intero

75 gr di zucchero semolato

2 uova intere

1 pizzico di Sale

Per la farcitura

1 cucchiaio abbondante di cannella
200 gr di zucchero di canna integrale
85 gr di Burro a temperatura ambiente

1 uovo intero per dorare sbattuto con 2 cucchiai da tavola di latte
1 manciata di Farina extra

PREPARAZIONE

  1. Versate in una planetaria il lievito madre e aggiungete il latte. Sbriciolatevi il lievito di birra, aggiungete lo zucchero e mescolate. Intanto fate sciogliere il burro a bagnomaria.
  2. Aggiungete la farina,  il sale, le uova, il latte ed il burro. Inizialmente, miscelate ad una velocità bassa, fino a quando tutti gli ingredienti non saranno ben amalgamati.
  3. Continuate a miscelare per 5 minuti, l’impasto dovrà cominciare ad assumere una consistenza lucida. Se fosse ancora troppo umido, aggiungete 2 cucchiai di farina e impastate nuovamente.
  4. Estraete l’impasto e lavoratelo con i palmi delle mani, stendendolo e ripiegandolo alternativamente. Utilizzate della farina per non farlo attaccare qualora fosse ancora umido.
  5. Copritelo e lasciatelo lievitare per circa 2h o fino a quando avrà raddoppiato il suo volume.
  6. Mentre l’impasto lievita preparate la farcitura. Versate lo zucchero di canna, la cannella ed il burro nella planetaria e amalgamateli a media velocità.
  7. A lievitazione avvenuta, scoprite l’impasto e schiacciatelo per eliminare l’aria. Stendetelo a forma di rettangolo dandogli uno spessore di 1/2 cm, assicurandovi che sia sufficientemente infarinato per non attaccarsi alla superficie di lavoro. Per ovviare a ciò potete stenderlo direttamente sulla carta forno.
  8. Spalmate la farcitura sull’impasto.cinnamon rolls ripieno
  9. Arrotolatelo su se stesso con precisione. Taglialo in fette di circa 3 cm di spessore.cinnamon rolls crudi

10. Disponete le fette su una teglia da forno rivestita con della carta antiaderente, lasciate sufficiente spazio tra una fetta e l’altra. Lasciate lievitare per altri 15-20 minuti.

11. Sbattete l’uovo con il latte e spennellatevi le fette. Infornate a 190° per 10 – 15 minuti.

I Cinnamon rolls sono pronti da gustare!

L’ideale è assaporarli quando sono ancora tiepidi!


4 commenti

Sablés alla farina di castagne e nocciole

SABLES CASTAGNE E NOCCIOLE

Oggi vi parlo oggi dei sablés che ho fatto la settimana scorsa per la prima volta nella mia vita e che mi hanno letteralmente conquistata! Questo grazie alla favolosa ricetta di timoebasilico cui vi rimando per i dettagli!

I sablés sono biscotti semplici da realizzare, l’unica difficoltà – a mio modesto parere – sta nell’amalgamare bene gli ingredienti da lavorare per ottenere dei salamini che poi verranno messi in frigo a riposare.

sables

Per il resto anche la cottura è piuttosto rapida e bisogna evitare che si scuriscano! Eccoli qua sotto prima di entrare nel forno.

sables crudiPer gli amanti della farina di castagne sarà una delizia e, secondo me, anche chi le castagne non le ama alla follia apprezzerà! E’ impossibile resistergli!!!


6 commenti

Piccoli regali handmade e low cost: i sali aromatici

SALIAROMATICI

Non ho di certo inventato niente di nuovo con questa idea perciò ve la propongo in tutta la sua semplicità che mi ha conquistata! Da amante delle grigliate non potevo esimermi dal provare a fare da sola un sale aromatico. Si tratta di assemblare gli ingredienti che più preferiamo in un mixer, azionarlo, scegliere dei vasetti tipo omogeneizzati da riempire, confezionare con le decorazioni prescelte e il gioco è fatto!

Io per il momento mi sono dedicata alla creazione di un sale dal sapore classico e mediterraneo da abbinare ad una classica tagliata di manzo oppure alle bistecchine di maiale ma le varianti a vostra disposizione sono pressoché infinite!

COME REALIZZARE UN SALE AROMATICO

INGREDIENTI

500 gr di sale grosso

2 foglie di alloro

1 ramo di rosmarino

semi di finocchio (la quantità dipende dai vostri gusti)

salvia

timo

pepe

PROCEDIMENTO

    1. Mettete il sale grosso nel mixer aggiungendo le erbe aromatiche che avete scelto. Le proporzioni sono indicative, poiché l’intensità e la preponderanza di un odore rispetto ad un altro dipende dai vostri gusti. Io personalmente adoro il finocchietto perciò l’aroma dei semi di finocchio si sente molto!
    2. Frullate fino ad ottenere una consistenza fine e leggera.
    3. Distribuite il sale nei vasetti tipo quelli degli yogurt o degli omogeneizzati.
    4. Decorate il tappo con un pirottino dei muffin rovesciato e della rafia colorata!
    5. Regalate i vasetti alle persone che vi vogliono bene!

POSSIBILI VARIANTI

    • Sale al limone ed alloro (basterà frullare della scorza di limone bio assieme alle foglie di alloro)
    • Sale all’arancia (frullate sale e scorza di arancia bio)
    • Sale alle erbe miste e lemon grass (timo, rosmarino, alloro, prezzemolo e sedano)


3 commenti

Christmas brownies

 brownies natalizi

Stasera vi saluto al volo con una ricettuzza che rimanda alle origini di questo blog: i brownies! Una delle prime ricette da me proposte nel mio piccolo e amato blog, risalente ormai all’ottobre 2012! Ve li propongo in versione natalizia per stuzzicare ancor più la vostra golosità!

INGREDIENTI
200 GR ZUCCHERO
130 GR DI CIOCCOLATO FONDENTE
80 GR DI BURRO
2 UOVA INTERE
90 GR DI FARINA
20 GR DI CACAO AMARO
70/80 GR DI NOCI

PROCEDIMENTO

  1. Sciogliete il burro assieme al cioccolato a bagnomaria e lasciate intiepidire.
  2. Nel frattempo sbattete le uova con l’aiuto con una frusta elettrica.
  3. Unite il cioccolato e il burro fusi in precedenza alle uova sbattute.
  4. Poi aggiungete la farina, lo zucchero e mescolate ancora (sempre con la frusta elettrica).
  5. Incorporate le noci e girate bene il composto aiutandovi con una spatola.
  6. Cuocere per 25-30 min. a 180° in una teglia rotonda da 21 cm di diametro.
  7. Una volta raffreddati spolverizzateli con lo zucchero a velo.
  8. Per renderli natalizi è bastato copparli con uno stampino a stella! Vi piacciono?

 

 


1 Commento

Arista di maiale brasata (un déjà vu qui sul blog!)

ARISTA DI MAIALE BRASATA

Oggi voglio proporvi un piatto che faccio spesso e che è veramente gustoso: l’arista di maiale brasata! Poiché ne ho già parlato qui sul blog vi linko semplicemente la ricetta originale aggiungendo questa volta le immagini di quando l’ho preparata, circa due settimane fa!

ARISTA BRASATA

Come vedete la fase della rosolatura è fondamentale poiché la carne deve sigillarsi bene e rimanere croccante all’esterno e succosa all’interno. Per effettuarla meglio ho tolto lo spago che la legava come si può notare dalla foto della carne ancora cruda. In questo modo la crosta che si è formata è diventata benna uniforme e abbronzata. Inoltre questa volta l’ho insaporita alla maniera toscana con sale, pepe e, soprattutto, abbondante finocchietto!

Per servirla l’ho abbinata con del radicchio di Castelfranco e dei grani di melagrana. L’insalatina è stata condita con una vinaigrette con poco aceto e molta senape (che personalmente adoro). Volendo potete abbinare la mia salsa speciale  sia per condire l’insalata che per accompagnare la carne.

Una squisitezza!!!