lastradamaestra

mangiare, fiorire, ridere, fotografare


Lascia un commento

Schiacciata fiorentina con panna e amarene

SCHIACCIATA FIORENTINA]

Questo dolce tipico del Carnevale toscano è entrato quasi per caso nella mia cucina la scorsa settimana e con grande gioia ho deciso di prepararlo. Solo che “asciutto” così com’era non mi andava proprio di mangiarlo e, complice la golosità della mia dolce metà, ho deciso di farcirlo. Ma non con una semplice marmellata o confettura, bensì come se fosse una foresta nera! Che dire: ho creato uno strano ibrido!!! Non me ne vogliano i più tradizionalisti, questo è il mio diario ed io decido di appuntarvi tutto ciò che lascia un ricordo nella mia cucina. E questa torta ha lasciato un ricordo particolare altrimenti non sarei qui a parlarvene! La prossima volta farò la brava e non stravolgerò la tradizione, ok?

INGREDIENTI

300 gr di farina tipo 00
220 gr di zucchero semolato
85 ml di latte intero
50 ml di olio evo
3 uova intere
il succo di un’arancia
la scorza di un’arancia bio
15 gr di lievito in polvere
1 bacca di vaniglia

per decorare
500 gr di panna montata
Amarene sciroppate
PREPARAZIONE
1. Grattate la scorza dell’arancia e spremetela per ottenere il succo.
2. Con l’aiuto della planetaria montate le uova con lo zucchero, aggiungete i semi della vaniglia e montate ancora.
3. Aggiungete la scorza d’arancia e l’olio e continuate a girare.
4. Aggiungete il succo d’arancia a filo e anche per il latte procedete nello stesso modo. E’ importante sciogliere con gradualità e pazienza questi passaggi.
5. Incorporate la farina setacciata e il lievito in modo sempre graduale facendo girare a velocità media la frusta a foglia della planetaria.
6. Quando l’impasto sarà ben amalgamato e liscio mettetelo in una teglia rettangolare e scuocetelo a 180° per 50 minuti in forno statico.
7. Montate la panna sempre con l ‘aiuto della planetaria.
8. Quando si sarà raffreddata tagliatela a metà e farcitela con la panna montata e le amarene a pezzi all’interno e intere all’esterno!

*Postilla Potete farcire la schiacciata anche con della crema all’arancia, il risultato sarà ugualmente molto goloso!

Annunci


6 commenti

Come preparare un ottimo Kaiserschmarren!

kaiserschmarren de lastradamaestra2014

Che la chiamiate Smorrn come in Trentino o Kaiserschmarren come in Sudtirolo la frittata dell’imperatore – en tout cas – vi conquisterà, ne sono certa! Del resto come si può resistere alla tentazione di mangiarne almeno un pezzettino?! Un pezzettino tira l’altro per la verità!

Di ricette nel web ce ne sono a bizzeffe. Io, dal mio canto, non so adeguarmi ad uno schema e ne ho fatta una tutta mia un po’ più ricca di panna e senza scorza di limone grattugiata. Non me ne vorranno i puristi! Anzi, li invito ad assaggiarla!

Le quantità sono sufficienti per preparare lo schmarren in due volte, in una padella da 22 cm di diametro.

INGREDIENTI

200 ml di latte intero

100 ml di panna fresca

100 gr di farina

1 cucchiaio di zucchero semolato

2 cucchiai di zucchero a velo

2 uova intere

1 tuorlo

1 albume

1 pizzico di sale

burro qb

una manciata di uvetta

zucchero a velo e marmellata/composta di mirtilli per guarnire

PREPARAZIONE

  1. Versate il latte, la panna, lo zucchero a velo, lo zucchero semolato e infine la farina in una ciotola dai bordi alti. Mescolate delicatamente con una frusta in modo che non si formino dei grumi.
  2. Aggiungete il tuorlo e le due uova intere e mescolate ancora.
  3. Intanto con la planetaria (o lo sbattitore elettrico) montate a neve ferma 1 albume con un pizzico di sale.
  4. Incorporate l’albume montato a neve con una spatola al composto di uova, zucchero e farina, facendo movimenti delicati dal basso verso l’alto.
  5. Scaldate il burro in una padella antiaderente, versatevi la pastella e una manciata di uvetta. Fate rapprendere leggermente fino a quando potrete suddividere la frittata in 4 parti.
  6. Rigirate ognuna delle parti, fatele cuocere e spezzettatele con l’aiuto di un mestolo di legno.
  7. Servite ben caldo spolverizzando con zucchero a velo e accompagnate con della marmellata dal sapore acidulo!

schmarren MERANO Lastradamaestra2014

Somiglierà molto a quello originale! Garantito! 😉


Lascia un commento

Castagnole

castagnoleSiamo giunti ormai quasi alla fine del Carnevale ed essendo oggi giovedì grasso quale giorno migliore potevo scegliere per darvi la mia ricetta delle castagnole?

Sono leggermente “corrette” con farina integrale di grano tenero perché adoro l’effetto rustico che conferisce loro e vi assicuro che sono veramente golose! Mangiate tiepide tiepide sono una goduria! ed è subito festa!!!

INGREDIENTI

100 gr di farina 00

50 gr di farina integrale di grano tenero

50 gr di fecola

2 uova intere

1 bustina di vanillina

8 gr di lievito per dolci

40 gr di burro morbido

50 gr di zucchero

3 cucchiai di Grand Marnier

1 pizzico di sale

zucchero a velo per guarnire

1l di olio di semi di arachide

PREPARAZIONE

  1. Unite in una ciotole le due farine e la fecola dopo averle setacciate assieme al lievito ed alla vanillina.  Aggiungete la presa di sale.
  2. Fate una sorta di fontana e ponete al centro il burro tagliato a tocchetti e ammorbidito e le due uova.
  3. Iniziate ad impastare, aggiungete il Grand Marnier ed impastate ancora.
  4. L’impasto dovrà risultare morbido ma non colloso.
  5. Fatelo riposare per circa 10 minuti e poi iniziate a fare dei serpentoni.
  6. Tagliate da ogni serpentone degli gnocchetti e trasformateli in tante palline.
  7. Mettete a scaldare 1 l circa di olio di semi di arachide in una padella e quando avrà raggiunto la temperatura adeguata buttateci le palline di impasto.
  8. Giratele per farle abbronzare da ambo le parti dopo circa 2-3 minuti di cottura e scolatele. (verificate sempre il grado di “abbronzatura”!!!)
  9. Asciugatele bene con carta assorbente e cospargetele di zucchero a velo.

CASTAGNOLE COLLAGE

Bon appétit!!!