lastradamaestra

mangiare, fiorire, ridere, fotografare


Lascia un commento

Girelle bietola e scamorza

girelle bietola e scamorza

Il sole splendente di febbraio già preannuncia quello primaverile, che vedremo brillare tra un mese o poco più, e il solo pensiero che si stia avvicinando la primavera mi fa venire in mente un’attività che adoro: fare pic-nic e scampagnate. Queste girelle sono la risposta ideale al bisogno di organizzare un cestino di tutto rispetto per gite fuori porta e passeggiate tra i campi e si prestano ad essere farcite in ogni modo! Se vi ricordate non sono una novità in questo blog sia in versione dolce che in versione salata e anche stavolta il loro sapore mi ha veramente estasiata!

In attesa e in onore alla primavera dunque : Buon appetito!

INGREDIENTI

pasta della pizza preparata in precedenza (per la ricetta leggi qui)

200 gr di bietola ripassata in padella

150 gr di scamorza tagliata a julienne

50 gr di parmigiano

olio, sale e pepe qb

PREPARAZIONE

  1. Stendete la pasta della pizza in modo da ottenere la forma di un rettangolo.
  2. In una ciotola unite le bietole, la scamorza e il parmigiano. Aggiungete un filo d’olio e correggete con sale e pepe.
  3. Stendete il ripieno sul rettangolo di pasta della pizza stesa e arrotolatelo.
  4. Tagliate tante fette da disporre su di una teglia rivestita di carta forno.
  5. Fate lievitare per circa 20-30 minuti.
  6. Infornate a 200° per circa 20 minuti.

Postilla Da fanatica del “fatto in casa” quale sono consiglio vivamente di preparare tutto da soli scandendo bene i tempi. L’impasto della pizza si può preparare anche la sera prima basta avere l’accortezza di tirarlo fuori dal frigo almeno mezzora prima di lavorarlo. Non sono un’amante della pasta sfoglia e o della pasta brisée confezionate anche se comprendo che risolvano i pressanti problemi di tempo che attanagliano tutti noi!


4 commenti

Strudel salato con cardi e zucchine

STRUDEL CARDI E ZUCCHINE

I cardi sono una prelibatezza di stagione ai quali non si può dire di no. Le zucchine, lo so, non sono proprio verdura del periodo invernale ma ne avevo a disposizione per altri motivi e così ho deciso di cimentarmi. La sfoglia è anch’essa già pronta. Il risultato è stato eccezionale comunque. Provare per credere!

Come ve la presento risulta essere quasi una ricetta svuotafrigo ma che con le dovute accortezze potrebbe trasformarsi in un delizioso piatto gourmet qualora decideste di sostituire le zucchine con le patate e inseriste dei semi di amaranto al ripieno e del cumino ad aromatizzare il tutto.

INGREDIENTI

cardi

2 zucchine

sfoglia pronta

parmigiano

semi di sesamo

1 uovo

olio, sale e pepe qb

PREPARAZIONE

  1. Pulite i cardi e lessateli in abbondante acqua salata.
  2. Riducete a “dadoni” le zucchine e soffriggetele in padella con olio e aglio.
  3. Mettete i cardi sbollentati anch’essi ridotti a dadoni assieme alle zucchine e ripassateli assieme.
  4. Stendete la sfoglia e farcitela con il ripieno di verdure e del parmigiano.
  5. Arrotolate il tutto e spennellate la superficie del rotolo con il tuorlo sbattuto. Cospargete di semi di sesamo.
  6. Cuocete in forno a 200° per circa 20 minuti.
  7. Gustate lo strudel tiepido.


3 commenti

Cena di antipasti

CENA DI ANTIPASTI

Che ne dite di cenare solo con piccoli e sfiziosi antipasti per tutti igusti stasera? Il caldo e l’aria di vacanza la fanno da padrone e allora io voglio cenare solo così! Come se fossimo sempre all’antipasto o al momento dell’happy hour, se preferite!

  • Barchette stracchino e mortadella
  • Caprese
  • Pizza alle verdure miste (peperoni, melanzane e zucchine grigliate)

Se poi volete aggiungere grissini, salvia fritta, girelle alle olive e insalata di farro allora siamo veramente a posto, non trovate?

Del resto le cene estive sono le mie preferite, ricordate?


3 commenti

Cous cous integrale freddo con verdure miste crude

cous cous di verdure fresche

Quella che vi presento oggi è un’altra ricetta prettamente estiva che non richiede l’utilizzo di forno e fornelli, veloce da preparare e magari da portare con sé in un picnic al mare, al lago o in montagna. Oppure nella schiscetta in ufficio!

Il cous cous integrale che si trova in commercio necessita di soli 5 minuti di ammollo. La parte più lunga della preparazione è quella del taglio delle verdure. Io ho utlizzato sedano, pomodoro, carote, peperoni, erba cipollina, basilico e prezzemolo perché, se non si era capito, adoro i mix di erbe aromatiche che danno il meglio proprio in questa stagione. Tuttavia potete condire il vostro cous cous con tutto ciò che volete. Ecco di seguito qualche abbinamento:

  1. Pomodori, olive, mozzarella o feta e origano.
  2. Sedano, carote, ravanelli e erba cipollina.
  3. Peperoni, cipolle fresche e prezzemolo.
  4. Acciughe, pomodorini, prezzemolo e capperi.
  5. Caciotta fresca, pomodori, mais e basilico.

Che ne pensate? Vi ho convinti a provare? Spero proprio di sì!

VERDURE PER COUS COUS

* Se pensiamo inoltre che tutti questi condomenti vanno bene per farro, quinoa, grano saraceno, miglio e riso, allora siamo in una botte di ferro per tutta l’estate!!! N’est-ce pas?


1 Commento

Grissini al concentrato di pomodoro e curcuma

grissini pomodoro e curcumaCOPERTINA

La caratteristica di questi grissini è quella di farmi pensare immediatamente all’estate poiché sua maestà, il pomodoro, è preponderante e l’odore di spezie, quali l’origano, mi rimandano direttamente a quelle serate di luglio durante le quli il sole ti riscalda le guance anche alle otto di sera. Le più belle sere dell’anno in assoluto, a parer mio.

Erano mesi che pensavo a come poter utilizzare il pomodoro in questo impasto e, finalmente, complice, un pomeriggio libero da impegni, sono riuscita a dedicarmi ai miei amati grissini. Come in passato non sono rimasta delusa! Tuttavia la ricetta si discosta da quelle più apprezzate in passato come quella dei grissini semi-integrali  o di quelli ai semi di lino!

Perfetti per cene, aperitivi e perché no?! Anche per il pranzo di Natale!

 INGREDIENTI

  • 350 gr di farina 0
  • 350 gr di farina manitoba
  • 70 ml di olio extravergine di oliva
  • 15 g di sale aromatizzato al rosmarino
  • 15 gr di concentrato di pomodoro
  • 25 g di lievito di birra
  • 300 ml d’acqua
  • semola q.b

PER SPENNELLARE

  • curcuma in polvere, olio evo, sale, pepe, paprika.

PREPARAZIONE

  1.  In una ciotola impastate le farine per 10-15 minuti con l’olio extravergine, il concentrato di pomodoro, il sale, il lievito e l’acqua.
  2. Ponete l’impasto sulla spianatoia e lasciatelo lievitare per 1h, coprendolo con un canovaccio o con pellicola per alimenti.
  3. Spargete la semola su un tagliere e tagliate l’impasto in quattro parti. Stendete ogni parte con il mattarello e fatene tante strisce. ogni striscia sarà un grissino. Passate le striscioline nella semola e tiratele a mano per la lunghezza, in modo da ottenere la tipica forma del grissino.
  4. Spennellate i grissini con un’emulsione fatta di olio, un goccio d’acqua, sale, pepe, curcuma e paprika
  5. Mettete in forno ventilato a 180° per 8-10 minuti circa. I grissini saranno pronti quando avranno assunto il caratteristico colore ambrato.


3 commenti

Grissini ai semi di papavero e parmigiano

GRISSINI SEMI DI PAPAVERO E PARMIGIANO

 In questa giornata piovosa mi vien proprio voglia di pensare alla leggerezza dell’estate, alla rigenerante luce del sole e ai tramonti che sembrano non finire mai! Ed ecco pertanto dei veloci grissini da preparare per i vostri aperitivi in terrazza!!! Basta avere a disposizione dell’impasto lievitato di pane o pizza e il gioco è fatto! Un ottimo modo per riciclare avanzi e scarti di impasto!

INGREDIENTI

pasta della pizza e/o del pane lievitata

semi di papavero

parmigiano

olio evo, sale e pepe

PREPARAZIONE

  1. Stendete con il mattarello la pasta della pizza che avete a disposizione.
  2. Spennellatela di olio, cospargetela di parmigiano grattugiato, sale, pepe e di semi di papavero.
  3. Piegatela in due lungo il lato più corto.
  4. Cominciate a tagliare delle strisce e arrotolatele su se stesse.
  5. Mettetele su di una placca rivestiva di carta da forno e fare lievitare per una mezz’ora.
  6. Infornate a 220° per 8-10 minuti!!!

POSTILLA

Il colore giallo intenso dei grissini può essere ottenuto in 3 modi differenti:

  1. Unire in una ciotola dell’olio evo e della curcuma in polvere e spennellarci i grissini.
  2. Unire dell’olio evo e del curry, per un sapore più deciso.
  3. Unire dell’olio evo e dello zafferano in polvere.

Io adoro la curcuma perciò ne faccio uso di frequente, e voi quale gusto preferite?


2 commenti

Girelle di pasta lievitata alle olive taggiasche ed erbe aromatiche

DSC_0212

Queste girelle realizzate nello scorso mese di giugno sono state un gran successone, tanto da portarmi a ripetere periodicamente l’esperienza con diversi ripieni nel corso dell’estate. Il loro sapore aromatico conferito dal finocchietto essiccato e leggermente amarognolo vista la presenza delle olive taggiasche  è ottimo per accompagnare aperitivi in terrazza o in giardino nelle calde sere estive!

L’ispirazione nasce da un sito che adoro undéjeneurdesoleil ma ovviamente gli ingredienti sono stati modificati a mio gusto e anche perché per praticità avevo a disposizione non la farina di riso bensì la classica farina 0 e in più della manitoba!

INGREDIENTI

250 gr farina 0

200 gr farina manitoba

15 gr di lievito di birra

200 ml di acqua tiepida

100 gr di olive taggiasche sott’olio

finocchietto essiccato

pepe, sale e olio evo qb

PREPARAZIONE

  1.  Sciogliete in un bricco il lievito di birra nell’acqua tiepida e fate riposare per circa 15 minuti.
  2. Fate una fontana con le farine e ponete al centro l’acqua col lievito sciolto
  3. Iniziate ad impastare aggiungendo sale e olio d’oliva a piacere.
  4. Formate una bella palla liscia e mettetela a lievitare per 1h.
  5. Frullate le olive taggiasche con il finocchio, il pepe e l’olio per fare una sorta di paté.
  6. Stendete l’impasto dopo la lievitazione e formate un rettangolo.
  7. Cospargetelo con la cremina alle olive e arrotolatelo.GIRELLE ALLE OLIVE-COLLAGE
  8. Tagliatelo a rondelle e disponetele su di una teglia che lascerete lievitare per circa mezz’ora.
  9. Cuocete in forno a 220° per circa 25 minuti.
  10. Fate intiepidire su di una gratella.

GIRELLE ALLE OLIVE CollagePS Naturalmente potete sostituire il finocchietto con altre erbe eromatiche di vostro gradimento. Inoltre potete prepararle con la pasta ottenuta dal lievito madre fresco o secco. I tempi di lievitazione saranno ovviamente più lunghi!