lastradamaestra

mangiare, fiorire, ridere, fotografare

Carpaccio di ovoli freschi

2 commenti

CARPACCIO DI OVOLI FRESCHI

“Sapori autunnali. Profumi e colori estivi. Questo è il modo più gustoso secondo me di mangiare gli ovoli freschi.”

La stagione autunnale è ormai nel pieno delle “sue forze” e in questi giorni si moltiplicano le occasioni per gustare i profumati regali che ci offre il bosco, o per meglio dire la macchia, come si chiama qui in Maremma! Lo scorso anno – più o meno nello stesso periodo – vi ho proposto una ricetta coi funghi sfiziosa e croccante: le crucole fritte. Quest’anno ho deciso, invece, di dedicare una ricetta ai miei amati funghi scegliendo gli ovoli.

Funghi noti col nome scientifico di Amanita Caesaria. Gli ovoli crescono spontaneamente nei boschi prediligendo un clima tendenzialmente secco. Hanno un aspetto molto invitante e un sapore delicato, non a caso i Romani li definivano “Cibo degli Dèi”! Come dar loro torto?

La ricetta è semplicissima. Ciò che conta è – come sempre – avere delle materie prime di ottima qualità!

INGREDIENTI

Ovoli freschi non ancora dischiusi

succo di limone bio

olio evo

sale e pepe qb

prezzemolo fresco

PREPARAZIONE

  1. Dopo averli accuratamente lavati, tagliate sottilmente gli ovoli utilizzando un coltello ben affilato.
  2. Preparate un’emulsione con succo di limone, olio evo, sale e pepe. Aggiungetevi il prezzemolo tagliato grossolanamente.
  3. Condite il carpaccio di ovoli con l’emulsione e…il gioco è fatto!

Da gustarsi come antipasto o come contorno questo carpaccio non può deludervi! Io personalmente lo adoro!

Annunci

2 thoughts on “Carpaccio di ovoli freschi

  1. Anche da me nelle Marche si chiama macchia! Tu sei in Maremma? Il prossimo weekend saremo a Punta Ala mentre lo scorso anno siamo stati a Talamone…che posti stupendi!
    Mi piacciono i funghi crudi che però non mangio da quando sono rimasta incinta della pulce…quest’insalatina di ovuli è favolosa!!!
    Un abbraccio e buona domenica
    Silvia

    • Ciao Silvia, io vivo nella Maremma più selvaggia. Nei paesini delle colline del Tufo! Non lontano da Saturnia!
      Se hai modo di venire da quelle parti ti innamorerai della loro bellezza! ehm sono stata un po’ campanilista vero?

      Un abbraccio!
      Irene

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...