lastradamaestra

mangiare, fiorire, ridere, fotografare

Pane semi-integrale con lievito madre

8 commenti

PANE LIEVITO MADRE-FINE COTTURA-fetteVi comunico ufficialmente che sono entrata anch’io nel club di coloro che curano, alimentano e conservano gelosamente la pasta madre o lievito madre, che dir si voglia, nel proprio frigorifero! Eh sì. Ho anch’io questa creaturina da accudire. Appena ricevuto il mio barattolino non ho potuto farne a meno, ho dovuto subito provare a fare il pane “come una volta”. Prima di tutto mi sono studiata bene bene il post di Beatrice. In seconda battuta ho letto vari post del blog Pastamadre.net e mi sono lasciata tentare da numerose ricette. Ho deciso di iniziare con una versione simile questa: pantreccia integrale ai semi misti. Poi ho fatto una versione tutta mia.

Il procedimento per fare il pane con la pasta madre è lungo perciò armatevi di pazienza e tanta buona volontà. Gli insuccessi possono essere dietro l’angolo! Le mie trecce hanno comunque manifestato un difetto: un retrogusto abbastanza acido che non mi ha conquistata. Sigh!!!

IL RINFRESCO DELLA PASTA MADRE

No, non è un banchetto!!! E’ un vero e proprio lavoro periodico necessario a tenere in vita la vostra pasta. Altrimenti: ciao, caput, fine della storia, saluti e baci, c’eravamo tanto amati e… potrei continuare ma vi risparmio!

Come dicevo. Ho iniziato rinfrescando la pasta madre. Il rinfresco deve essere fatto almeno una volta a settimana e si fa così. Si pesa il lievito poi vi si aggiunge lo stesso peso di farina e 1/2 del peso d’acqua. Si scioglie il lievito in acqua e si aggiunge la farina. Si impasta e si lavora per qualche minuto. Poi si divide l’impasto a metà. Una parte si rimette nel barattolo in frigo. L’altra metà si mette a riposo per farvi la ricetta che avete in mente!!!

Fate riposare per 3/4 ore a temperatura ambiente la pasta madre rinfrescata. Trascorso il tempo necessario iniziate a preparare il pane.

GLI INGREDIENTI

100 gr di lievito madre

220 gr di farina tipo 0

110 gr di farina integrale biologica

200 ml di acqua tiepida

1 cucchiaino di miele

sale qb

PREPARAZIONE

Unite l’acqua tiepida al lievito madre e aggiungete il miele. Mescolate bene. Aggiungete la farina e il sale. Lavorate almeno per 15-20 minuti. Io ho usato l’impastatrice del robot e poi ho proseguito a mano. Mettete a lievitare. Io ho usato il programma di lievitazione del mio forno impostato a 40°.

Dopo  due ore lavorate di nuovo l’impasto per 10 minuti. piegatelo in quattro come un fazzoletto e mettete di nuovo a lievitare.

Dopo altre due ore mettetelo in frigo per una notte intera o per almeno 8 ore.

Il mattino seguente tirate fuori l’impasto dal frigo e laveratelo fino a dargli la forma di una o più trecce. Poi adagiate le trecce su di una teglia e mettetele di nuovo a lievitare dentro al forno.PANE LIEVITO MADRE-LIEVITAZIONE

Dopo 6/8 ore tirate fuori le trecce dal forno e riscaldatelo fino a 220-250° in modalità statico. Ecco come erano le mie trecce. Lievitate perfettamente!!!

PANE LIEVITO MADREInfornate le trecce alla temperatura indicata più sopra mettendo anche una piccola teglia con l’acqua dentro al forno per non far indurire troppo la crosta. Prima di infornare io ne ho spennellata una con dell’olio evo (è quella più brunita delle due ovviamente 🙂 )

Eccole appena sfornate!!! Dentro erano perfette. L’alveolatura ottima e anche la consistenza. Solo che erano troppo acidule per i miei gusti. Chissà dove ho sbagliato? Chi può darmi qualche ulteriore consiglio?PANE LIEVITO MADRE-FINE COTTURA

PS Non è che mi sono arresa è? E’ in arrivo un altro post con un esperimento veramente gustoso!!!

Annunci

8 thoughts on “Pane semi-integrale con lievito madre

  1. Pingback: Pandolce del sabato con lievito madre | lastradamaestra

  2. Belle le trecce, brava !!! Ma non è che era un po’ troppa la pasta madre ? Io metto 300 g per 1kg di farina….forse sarà per quello che è risultata un po’ acidula ?

  3. Il fornaio mi ha detto che non bisogna mettere il pane a lievitare ad una temperatura così alta, il pane dovrebbe stare a lievitare a 20-22° massimo.

  4. Ecco svelato l’arcano!!! Quindi innanzitutto appena lo rifaccio modificherò la temperatura di lievitazione. Per le dosi però 100 gr di pasta madre e 330 di farina sono esattamente 1/3 delle dosi che utilizzi per il tuo pane, sbaglio?
    A breve testerò di nuovo!!!
    Bacio e grazie per i consigli!!! 🙂

  5. Qui in effetti c’è scritto così: “Il lievito diventa acido solo quando la fermentazione è troppo tardiva, oppure in seguito a un surriscaldamento del lievito stesso. ”

    http://www.altaristorazione.com/suggerimenti/lievito_naturale.htm

  6. La mia dose è un po’ meno di 1/3, 300 g per 1 kg di farina, ma in matematica io non sono molto brava 😉 Io metto il pane nel forno a lievitare ma con il forno completamente spento. L’impasto non deve poi sorpassare la fase di lievitazione se no diventa acido. Baci e a presto !! 🙂

  7. Pingback: Pane casareccio con lievito madre | lastradamaestra

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...